L’ex Milan Robinho condannato a 9 anni per violenza sessuale

Manco a dirlo, l’argomento clou di questi ultimi mesi arriva a toccare anche il nostro amato pallone.

La notizia riguarda Robson de Souza Santo, alias Robinho, giocatore che i tifosi rossoneri ricordano con un pizzico di amarezza per la sua proverbiale freddezza sotto porta. La nona sezione del tribunale di Milano infatti, avrebbe condannato Robinho a nove anni di carcere per violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazza albanese, all’epoca dei fatti 22 enne, avvenuta in una discoteca di Milano il 22 gennaio 2013.

La violenza sarebbe stata consumata da Robinho insieme ad altre cinque persone. Il calciatore, che ai tempi del misfatto vestiva la maglia del Milan, si trova in Brasile dove milita per l’Atletico Mineiro.

L’ex attaccante rossonero sembrerebbe recidivo: nel 2009 infatti era stato arrestato per la stessa accusa quando giocava nel Manchester City. In quel frangente fu poi rilasciato su cauzione prima di essere prosciolto.

GUARDA ANCHE:

Il triangolo no, non l’avevo considerato

Perché siamo così attaccati al Fantacalcio

Il regalo di Thiago Silva a Mbappé

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy