Ronaldo: “Nel 2002 mi feci quel taglio perché…”

Luis Nazario da Lima, meglio noto da tutti come Ronaldo, nei giorni scorsi ha rivelato il perché del suo rivedibile taglio di capelli a mezzaluna che tanto fece scalpore ai Mondiali del 2002 poi vinti dalla Seleçao.

Il Fenomeno veniva da una stagione difficile, come ricorderanno bene i tifosi interisti: la sconfitta quel famoso 5 maggio contro la Lazio all’ultimo giro di boa che di fatto consegnò lo scudetto alla Juventus con le lacrime del brasiliano in panchina che fecero il giro del mondo. Ma anche una serie di guai fisici che nel biennio precedente lo tormentarono e gli fecero addirittura passare per la testa il desiderio di smettere con il calcio. Il tutto ebbe inizio, sempre contro la Lazio all’Olimpico, durante la finale di Coppa Italia nel 2000: il drammatico infortunio al ginocchio condizionò pesantemente la carriera di uno dei giocatori più forti e completi di sempre.

Ronaldo ha ammesso candidamente: “Venivo da un periodo ed una stagione difficile. Anche al Mondiale arrivai che non stavo bene fisicamente, in Brasile si parlava solo dei miei infortuni. Così decisi di spostare l’attenzione verso altro… e scelsi quello strano taglio di capelli”.

Scolari nonostante una stagione piena zeppa di infortuni non volle fare a meno del suo fuoriclasse che poi, con Rivaldo ed il giovane Ronaldinho, avrebbe trascinato il Brasile al successo in quel Mondiale. Ronie segnò 8 reti in 7 partite, due delle quali decisive nella finale di Yokohama contro la Germania di Kahn.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy