Gli altri “show” di Sandro Pochesci

L’allenatore della Ternana è il Bomber del momento. Il suo intervento su Svezia-Italia è ormai culto, e non è certo l’unica performance del Mister romano.

I tanti che rimpiangono le imprese del “Mollo” d’Italia Alberto Malesani potrebbero aver trovato un degno sostituto. Dalla Serie B è recentemente salito alla ribalta delle cronache per lo “show” in seguito a Svezia-Italia. Una tirata di qualche minuto in dialetto romanesco, che ha ricordato un po’ la veracità del “dighelo Monica” dell’eroe veronese. Le frasi di culto della sua performance sono già parecchie: “Na volta l’Italia menava e vinceva, adesso ce menano e piagnemo” è un manifesto che ha scosso la coscienza del Paese e dal quale ripartire.

Sandro Pochesci, per altro sosia di Amedeo Carboni, non ha però improvvisamente perso la testa, o meglio, non l’ha persa ora. Anche prima di entrare a gamba tesa sulla situazione della Nazionale, l’allenatore della Ternana aveva già dato prova del suo grande talento. Verace portabandiera del calcio laziale tra Lega Pro e Serie B, Pochesci è noto per la facilità con cui perde le staffe e si avventura nell’esposizione di concetti tanto arditi quanto dallo straordinario potere d’intrattenimento.

Se la sparata sulla partita di Solna poteva essere tranquillamente presa da un spettacolo di Brignano, le precedenti prestazioni non sono comunque da meno. Si va dal “Ibra alla Ternana faticherebbe” al “giocherò col 3-1-6 con un uomo davanti alla difesa, perché col 3-7 prendevamo troppe ripartenze.”

Ovviamente la speranza è che possa prima o poi arrivare in Serie A. Bomber Sandro è un matto vero, e noi già lo immaginiamo ribattere alle domande di Sconcerti o Caressa… poesia pura.

GUARDA ANCHE:

RISSA VIERI-LINEKER: LA COLPA È DI BENZEMA!

JAMES RODRIGUEZ E LA PEGGIOR SIMULAZIONE DI SEMPRE

I DIVIETI PIÙ STRANI CHE GLI ALLENATORI HANNO FATTO AI CALCIATORI

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy