Lo sfogo di Gennaro Troianiello

Gennaro Troianiello in due parole: calcio e ignoranza.

Centrocampista offensivo classe 1983, oggi Troianiello veste la maglia della Ternana in serie B. Assiduo frequentatore di ogni strip club della provincia, è il classico ragazzo che proibiresti a tua figlia di frequentare.

Origini napoletane, ha pian piano scalato tutte le categorie esistenti fino ad arrivare all’agognata serie A. Con una carriera da calciatore trascorsa principalmente al sud, Gennaro Troianiello è la prova vivente che la testa bassa e il lavoro sodo posso farti scalare anche la montagna più ripida.

Nonostante il livello di istruzione sia “Maestro di Pokemon di secondo livello”, a forza di rutti e congiuntivi sbagliati, Troianiello è sempre riuscito a farsi riconoscere come leader incontrastato dello spogliatoio.

Oggi vive un periodo difficile: la forma fisica non al top e  i rapporti non idilliaci con l’allenatore Breda, gli hanno permesso di collezionare pochissime presenze in questa stagione, nonostante la Ternana sia al momento al 13esimo posto in classifica in serie B.

Nell’ultimo dei suoi sfoghi, i compagni sul pullman lo riprendono mentre manifesta tutta la sua delusione derivante dal suo scarso utilizzo, nonostante le doti tecniche in suo possesso non possano essere considerate inferiori a quelle dei suoi compagni. Tutto questo con uno stile e con un eleganza degna del maggiordomo della Regina Elisabetta di Inghilterra.

 

 

Troianiello non è nuovo a questi show: quando nel 2014 conquistò la seria A con la maglia rosanero del Palermo, si esibì in uno spogliarello stile incredibile Hulk.

Lanciamo un appello: nel calcio di oggi, vogliamo meno Ronaldo e più Trioianiello.

 

Guarda anche:

Genny Savastano in visita da Ibrahimovic

Jamie Vardy e gli allenamenti da ubriaco

Voglio una vita come Vermalen

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy