Un extraterrestre di nome Leo decide il Clasico all’ultimo minuto

Che partita signori. Chi stasera ha scelto di seguire il Clasico non è rimasto deluso. Anzi.

Il Barcellona, depresso dalla sconfitta in Champions League contro la Juventus, arrivava al Bernabeu con il morale sotto terra ed un Neymar in meno (squalificato). L’epilogo pareva scontato, il Real di Zidane avrebbe potuto dare la spallata decisiva alla Liga superando in questa specie di match point in casa i rivali di sempre. Ed invece…

Ed invece Leo Messi ha deciso di fare l’extraterrestre. Colpito duramente da una gomitata di Marcelo, la Pulce nel primo tempo replica al gol di vantaggio di Casemiro con la sua “solita” serpentina tra le maglie madrilene. Straordinario come riesca a fare sembrare facile qualcosa di umanamente quasi impossibile. E quando la partita pareva avviata al pareggio (al vantaggio di Rakitic risponde James Rodriguez), il fenomeno argentino sigla in corsa all’ultimo respiro il sorpasso con una tagliente rasoiata mancina.

L’esultanza di Messi non è banale, come non sono banali i suoi gol. Leo si leva la maglietta in barba all’ammonizione e la gira verso il pubblico. “Vedete chi ha segnato? Vedete chi sono?”. Già perché dopo gli schiaffi presi dalla Juventus erano già in molti a definire l’argentino in una fase calante di carriera. Così come i blaugrana, autori assieme al Madrid di uno spettacolo pazzesco stasera, verso la fine inesorabile di un ciclo.

Ed invece Messi pare tutt’altro che un giocatore in fase calante… Almeno, chi lo pensava, dopo stasera si sarà fatto venire qualche dubbio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy