Sto sempre a soffiare bolle…l’inno del West Ham

Proprio poco fa è salito alto nel cielo di Londra a celebrare una grandissima partita del West Ham. Parliamo ovviamente di “I’m forever blowing bubbles”, storico inno del Club. Sentirlo urlare a squarciagola da tutto il Boleyn Ground è un invito a fare del calcio la propria religione.

Hanno appena battagliato con l’Arsenal in uno spettacolare ed emozionante London derby. Un 3 a 3 di puro spettacolo e sacrificio che ha frenato la rincorsa dei Gunners al Leicester di Ranieri. Parliamo degli Hammers, storico Club inglese celebrato soprattutto per il suo orgoglio e per il calore dei suoi tifosi. Senza alcun dubbio il Boleyn Ground, nella zona di Upton Park, è uno dei luoghi di maggior culto al mondo dove potersi godere una partita di calcio.

Anche quando la squadra fatica, l’atmosfera nella casa degli azzurro-granata londinesi è da brividi. Gli Irons, così i tifosi si riferiscono alla squadra, possono sempre godere di un supporto straordinario che li accompagna incessantemente fino al fischio finale e anche oltre.

Un’atmosfera per certi versi simile a quella che si può vivere ad Anfield quando si alzano in cielo le note di You’ll never walk alone. Proprio rispetto a questa tradizione il West Ham si avvicina al Liverpool. Il celebre inno intonato dai tifosi dei Reds è un brano statunitense scritto negli anni 40 come canzone di scena per un musical. Anche se non parla espressamente di calcio è sembrato perfetto per esprimere il sentimento che lega i tifosi alla squadra  e accompagnare le partite del Liverpool fino a diventare insostituibile.

Bene, anche il West Ham ha la sua canzone: I’m forever blowing bubbles. Anzi, ce l’ha da molto prima. E proprio come per You’ll never walk alone si tratta del riadattamento di un brano statunitense addirittura del 1918. L’allenatore Charlie Paynter, la introdusse come inno della squadra negli anni 20. All’inizio era suonata dalla banda prima della partita, per poi essere accolta e intonata con grande entusiasmo da tutto lo stadio. Da allora accompagna tutte le sfide del Club, tra gioie e dolori, pianti di gioia o d’amarezza ed emozioni sempre fortissime.

Il testo è divertente, ironico e sognante. Recita così:

Sto sempre a soffiare bolle,
Belle bolle nell’aria,
Volano così in alto,
Raggiungono il cielo,
E come i miei sogni svaniscono e muoiono!
La fortuna si nasconde sempre,
Ho guardato dappertutto,
Sto sempre a soffiare bolle,
Belle bolle nell’aria!

L’effetto prodotto dai cuori e dalle voci del Boleyn Ground è invece da pelle d’oca. Guardare il video per credere!

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy