Zlatanismi

In questi anni Zlatan ci ha lasciato una serie di aforismi su di sè di assoluta umiltà. Ha parlato di sè più volte in terza persona. Ha risposto rispettoso a giornalisti e opinionisti. Solo Zlatan può giudicarsi.
Noi abbiamo raccolto solo quelli più famosi: i quindici “Zlatanismi” che hanno fatto storia.

1. Quando l’Arsenal gli offrì un provino a 16 anni: “Zlatan non fa provini”.
2. Quando un giornalista gli chiese se avesse comprato una Porsche: “Assolutamente no. Ho ordinato un aereo. Molto più veloce”.
3. Su sè stesso: “Non riesco a non ridere di fronte a quanto io sia perfetto”.
4. Il primo giorno all’Ajax, 19enne: “Io sono Zlatan, voi chi cazzo siete?”
5. “Che regalo per il compleanno ha fatto a sua moglie?” gli chiese un giornalista. “Niente. Lei ha già Zlatan”.
6. Quando arrivò a Parigi senza aver ancora trovato casa: “Stiamo cercando una bella stanza. Se non la trovo mi compro l’hotel”.
7. Quando una giornalista gli chiese se fosse gay: “Vieni a casa mia e porta tua sorella. Vi faccio vedere chi è gay”.
8. Chi vincerà i play-off Mondiali? “Solo Dio lo sa”. Ma chiederglielo è difficile, ribatte il giornalista… “No, ci stai parlando adesso”.
9. Riguardo alla voce di mercato di Rooney al PSG: “Se Rooney vorrà trasferirsi in estate gli chiederò di venire qui. Ma dovrà abituarsi al fatto che Zlatan segna gol migliori dei suoi”.
10. A un giornalista che gli chiese come si fosse procurato dei graffi in faccia: “Dovrai chiederlo a tua moglie”.
11. A Nebuloni di Sky che a fine partita gli chiese se il suo “mal di pancia” fosse vero, Zlatan risponde: “Mi fa male pancia quando vedo te”.
12. Dopo l’eliminazione della Svezia contro il Portogallo: “Un Mondiale senza di me non è niente da guardare”.
13. Dopo una partita di Champions: “Sacchi parla troppo, perché è geloso. Se deve dire qualcosa lo deve dire a me”
14. Presente all’inaugurazione della sua statua di cera al museo Grevin di Parigi si instagrammò e postò questa didascalia: “Quello a destra è fatto di cera, quello a sinistra d’acciaio”.
15. Dopo la stagione altalenante con il Barcellona Zlatan disse la sua su Guardiola: “E’ un senza palle. Chi mi compra, compra una Ferrari. Lui mi trattava come una Fiat”.

“Cazzo leggi?” (semicit.)








LEGGI ANCHE

Articolo precedenteLe 5 bomberate dell’All Star Game
Articolo successivoBomberismo a rete
Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti