Dei e Re

“Il potere logora chi non ce l’ha“, sentenziò anni fa Giulio Andreotti. Ed è vero, in effetti: niente regala sensazioni immense come tramutare la sete di autorità in comando vero e proprio. Nel calcio, non è di certo un caso che giocatori e allenatori di un certo calibro e con una certa mentalità vincente abbiano tenuta alta la bandiera del Manchester United, club inglese tra i più gloriosi. Una squadra nella quale costruire un’era vincente più che una possibilità è un obbligo.

Abbiamo già parlato abbondantemente dell’arrivo di Zlatan Ibrahimovic e della sua importanza, o presunta tale, nel nuovo progetto del Manchester United. Nemmeno il tempo di arrivare, e già si presenta la prima polemica (goliardica, va sottolineato): Eric Cantona, altra bandiera talentuosa dei Red Devils, sostiene di essere il Re tra i diavoli e lascia a Zlatan un “misero” incarico da principe. “Lui è il Re ma io sono Dio”, ha prontamente replicato l’attaccante svedese con la sua nota umiltà. Due fuoriclasse in campo e fuori, due personalità estremamente ingigantite. Personaggi che ormai fanno e faranno sempre parte della cultura popolare: era inevitabile che si scontrassero. Ma d’altronde, come dicevamo prima, la storia del Manchester United in fondo è proprio questa.

Ibrahimovic

Ieri c’erano Eric Cantona e Sir Alex Ferguson, oggi ci sono Zlatan Ibrahimovic e José Mourinho. Non vi chiediamo certo di scegliere, ci mancherebbe. L’osservazione è un’altra: dopo tanti anni, l’Old Trafford potrebbe tornare a dare ampio risalto ai risultati di una straordinaria quanto megalomane coppia vincente. I titoli nobiliari li lasciamo ad altri: che tu sia Re, principe, Dio o Trinità, se ti chiami Zlatan Ibrahimovic o Eric Cantona in fondo contano relativamente. Conta la Manchester rossa di nuovo sul trono che le appartiene. E a quel punto, chissà, il mondo potrebbe non essere troppo piccolo per contenere personaggi del genere.








LEGGI ANCHE

Articolo precedenteAdotta anche tu uno svincolato
Articolo successivoSenza concorrenza
Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti