Le vostre storie, News 29 Ago, 2017 @ 10:27

MATRICOLE E METEORE: I TALENTI MAI SBOCCIATI

By Redazione

[tps_title]MARTIN ØDEGAARD[/tps_title]

Quell’anno (2015) “The Guardian” ci aveva visto lungo, inserendo anche il talento norvegese tra i classe ’98 più promettenti.

Eppure l’inizio di carriera sembra da predestinato. Figlio dell’ex calciatore Hans Erik Ødegaard, Martin viene chiamato all’età di 13 anni sia dal Bayern Monaco che dal Manchester United per un provino.

In patria debutta con lo Strømsgodset all’età di 15 anni e 118 giorni, diventando il più giovane esordiente nella storia dell’Eliteserien.

Il successivo 16 maggio entra il campo al 70′ della partita casalinga contro il Sarpsborg 08 e segna al 91′ la rete del definitivo 4-1, segnando un ulteriore record: diventa infatti il più giovane marcatore della storia del campionato norvegese.

Esordirà in Champions League la stagione successiva nel play off contro la Steaua Bucarest e il Real Madrid mette gli occhi su Martin.

Il 21 gennaio 2015 passa ufficialmente ai Blancos.  Il club merengue riesce ad assicurarsi le prestazioni del giovane talento norvegese battendo la concorrenza di altri top club europei. Si allena con la prima squadra ma gioca nelle fila del Castilla, la seconda squadra madridista, in Segunda División B, agli ordini di Zidane.

<> at Estadio Santiago Bernabeu on May 23, 2015 in Madrid, Spain.

Il 23 maggio seguente esordisce in prima squadra, subentrando a Cristiano Ronaldo nella vittoria per 7-3 sul Getafe: debuttando a 16 anni e 156 giorni, diventa il più giovane calciatore ad aver vestito la camiseta blanca. Sarà però l’unica presenza con la maglia del Real.

Il 9 gennaio 2017, l’Heerenveen, club olandese di massima serie, ha reso noto sul proprio sito internet d’aver ingaggiato Ødegaard con la formula del prestito per un anno e mezzo: nel finale di stagione 14 gettoni per lui ma senza alcuno squillo.

Speriamo che la prossima stagione possa essere quella del ritorno del super Martin Ødegaard.

, , , , , , , , , ,

By Redazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *