News 16 Apr, 2018 @ 7:02

La più bella festa di David Silva…

Nel pomeriggio di ieri il Manchester City ha festeggiato il titolo di Premier League senza giocare, in seguito all’inaspettata sconfitta dei rivali cittadini dello United con il WBA a Old...

By Elia Lavelli

La più bella festa di David Silva…

Nel pomeriggio di ieri il Manchester City ha festeggiato il titolo di Premier League senza giocare, in seguito all’inaspettata sconfitta dei rivali cittadini dello United con il WBA a Old Trafford.

I Citizens sono stati colti di sorpresa, ritrovandosi matematicamente campioni d’Inghilterra in un giorno di riposo. Pep Guardiola è stato raggiunto dai fotografi sul campo da golf in cui si rilassava praticando la sua grande passione, molti calciatori hanno invece affidato ai social la testimonianza del proprio entusiasmo. Walker, Delph e Kompany hanno per esempio postato video nei quali festeggiavano con i tifosi in una bar della città.

Il messaggio più fantastico l’ha però voluto consegnare David Silva, ragazzo schivo e anima tecnica della squadra. Il suo anno è stato molto particolare. Qualche mese fa aveva lasciato a tempo indeterminato il City suscitando illazioni di ogni sorta (alcune davvero ridicole).

La reale ragione di quel congedo per “ragioni private” si scoprì essere poi motivato dai frequenti viaggi in Spagna per sostenere la moglie e il figlio nato prematuro. Così, a qualche tempo di distanza, sempre protetto dal pudore e dalla riservatezza che lo distingue, Silva ha voluto rendere tutti partecipi della sua gioia più grande, proprio nel giorno della festa per il titolo.

“Il terzo titolo, ma questo è il più speciale. Grazie a tutti per avermi supportato in questo anno difficile.” Un’immagine che non trova davvero bisogno di ulteriore commento. La più bella per immortalare un anno di Premier, prima delle classiche foto di rito della consegna del trofeo e delle medaglie.

GUARDA ANCHE:

QUEL PIRLONE DI SERGIO RAMOS

MOMO SALAH E’ IL RE DI CUORI D’EGITTO

BUFFON NON ROVINARE TUTTO

, ,

By Elia Lavelli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *