Home » Serbia: Rigore inesistente, arbitro arrestato per favoritismo e abuso di potere
News

Serbia: Rigore inesistente, arbitro arrestato per favoritismo e abuso di potere

Serbia: sembrava un classico big match di fine campionato tra due squadre che si sono date battaglia per tutta la stagione… invece è diventato una scena del crimine, con tanto di arresto.
Si giocava la partita tra Spartak Subotica e Radnicki Nis, scontro diretto per il terzo posto, terzo posto che in Serbia vale l’accesso all’Europa League. Dopo un primo tempo senza reti l’arbitro ammonisce un giocatore della squadra ospite e ne espelle un altro al 49′, al 66′ lo Spartak riceve un calcio di rigore dubbio trasformato da Nikolic. Al 79′ arriva l’episodio che tanto sta facendo discutere: dopo un traversone basso che sfiora le gambe di un giocatore ospite l’arbitro Srdjan Obradovic segnala fallo di mano e calcio di rigore, stavolta più che dubbio, inesistente. Anche questo viene trasformato da Nikolic. La partita vale l’Europa e non sembra che la squadra di casa riceverà punti di penalità e disputerà l’Europa League l’anno prossimo.
Dopo questa partita l’arbitro è stato arrestato per abuso di potere e favoritismo, un arbitro prima d’ora non è mai stato arrestato con queste accuse. Probabilmente dietro c’è l’accusa di far parte di un sistema che comporta ben più che la qualificazione di una sola squadra all’Europa League, infatti quest’arbitro è noto per le sue “sviste”, ben più gravi di quelle che siamo abituati a vedere in Italia e nei campionati europei più importanti. Molti non pensano che quest’arbitro commetta errori del genere involontariamente, di tutti questi errori è stato diffuso un video.
Obradovic potrà anche tornare ad arbitrare ma questo rappresenta un duro colpo per il campionato serbo che ultimamente stava riacquistando prestigio, basti pensare che un arbitro serbo sarà il giudice di gara della finale di Champions. Ovviamente si spera si tratti solo di un caso e che dietro al calcio balcanico non sia presente un accordo con fini illeciti che coinvolga più di un arbitro, altrimenti la Super Liga potrebbe ricadere in rovina.
Leonardo Moliterno
LEGGI ANCHE:
Perché corri? Lebron e Messi camminano l’80% delle partite
FIGA TIME: Djordjevic è sempre fuori rosa? Jovana decisamente no

 

La storia di Moacir Barbosa, il “responsabile” del Maracanazo

Scrivi un commento

Clicca qui per lasciare un commento