Home » Il portiere dell’Egitto ha vinto l’MVP, ma lo ha rifiutato perché sponsorizzato da Budweiser
News

Il portiere dell’Egitto ha vinto l’MVP, ma lo ha rifiutato perché sponsorizzato da Budweiser

La notizia è della prima giornata di questo Mondiale, ed è del dopo-partita di Egitto-Uruguay, match tirato fino all’ultimo e risolto da una zuccata di Gimenez a tempo scaduto. Ma il premio MVP di quella partita è stato assegnato al portiere egiziano Moham El-Shenawy, autore dei miracolosi interventi che hanno tenuto a galla la sfida fino alle battute finali. L’estremo difensore di Cuper, però, ha rifiutato il premio, in quanto sponsorizzato dalla nota marca di birra Budweiser: essendo musulmano, è contrario a tutto ciò che riguardi l’alcool e così, dopo essersi scusato con l’organizzazione, ha gentilmente declinato il premio.

https://www.youtube.com/watch?v=QD_0iQNnB4I

Cosa che non ha fatto Harit, musulmano anche lui ma giocatore del Marocco, che al termine della sfida persa con l’Iran ha ricevuto il premio e lo ha accettato.

Storie di religione e di mondiali, fatto sta che oggi con Egitto-Arabia Saudita potrebbe riaccadere una cosa simile.

Scrivi un commento

Clicca qui per lasciare un commento