Home » L’incredibile “record” di De Gea. Il peggiore di sempre?
News

L’incredibile “record” di De Gea. Il peggiore di sempre?

Sfottò e accuse esagerate a parte, c'è un dato clamoroso che la dice lunga sul flop di David De Gea, nuovo Paperone dei portieri.

In Spagna lo hanno scelto come nemico pubblico numero 1. Cominciava il Mondiale come portiere più pagato e quotato al mondo, in virtù del nuovo contratto che lo legherà allo United per i prossimi 5 anni con uno stipendio shock di 21 milioni di euro a stagione. Proprio come Ronaldo.

Ha finito tra le critiche di un intero paese che, fin dalla papera con il Portogallo, non ci ha pensato un attimo a definirlo il vero responsabile dell’inattesa disfatta. Certamente non si può ridurre tutto alla scarsa forma del portiere, soprattutto considerando il pasticcio Lopetegui, ma De Gea lascia la competizione con una statistica agghiacciante.

Sul web i tifosi spagnoli si sono scatenati, ma la stampa sportiva non è certo stata da meno. Il quotatissimo Marca lo ha addirittura definito oggi “il peggior portiere della storia della Nazionale dal 1966”. Il dato statistico che spinge a considerare plausibile questa tesi così estrema è il bilancio tra tiri e gol subiti.

Rigori inclusi, De Gea ha ricevuto in tutta la manifestazione appena 11 tiri. Ben 10 di questi sono finiti in fondo al sacco. In pratica, al netto di una difesa abbastanza solida, l’ex Atletico ha realizzato una sola parata in tutto il Mondiale.

Forse agli spagnoli brucia tanto, ed è più difficile riconoscere il fallimento dell’intero movimento. Allo stesso tempo però, anche nella roulette dei rigori con la Russia, dal portiere per largo distacco più pagato di sempre ci si poteva aspettare giusto qualcosina in più.

GUARDA ANCHE:

E la Miss-tifosa del Mondiale fa la pornostar… (FOTOGALLERY)
FIGA TIME: Tiki-Taka con Ria, la vera Top player di Russia 2018
chiamarsi bomber senza apparenti meriti sportivi
Tare e quella passione per i bomber senza apparenti meriti sportivi

Scrivi un commento

Clicca qui per lasciare un commento