Home » Mbappé come Tardelli: infranto un record che durava da quasi 40 anni
News

Mbappé come Tardelli: infranto un record che durava da quasi 40 anni

Non solo hanno vinto il secondo mondiale della loro storia e si stanno vantando come non mai. Ma i galletti hanno infranto anche il record del nostro Marco Tardelli che resisteva da quasi 40 anni. Ora cosa vorranno toglierci? La Gioconda? Ah già...

Mbappé come Tardelli, no non siamo impazziti, con la rete da fuori area messa a segno nella finale contro la Croazia, il francese ha infranto il record del nostro Marco Nazionale.

ITALIA MUNDIAL

Apriamo una piccola parentesi nostalgica per i più giovani. Madrid 11 Luglio 1982, finale della Coppa del Mondo Italia Germania Ovest. I nostri genitori e fratelli più grandi sicuramente l’hanno ben impressa nella mente questa partita. Al 24′ Briegel atterra Conti e l’arbitro assegna il rigore, ma Cabrini si fa ipnotizzare da Schumacher e calcia a lato. Dopo il primo tempo finito 0 a 0, nella ripresa Pablito Rossi di testa insacca la rete e porta in vantaggio gli Azzurri. Al 69′ Tardelli scrive la storia: dopo il passaggio di Scirea, controlla male col destro ma il sinistro è letale. L’esultanza a pugni chiusi di Tardelli è leggenda e non c’è italiano che non la conosca. Poi il gol di Altobelli del 3 a 0 è poesia, col presidente Sandro Pertini immortalato dalle telecamere mentre dice “Non ci riprendono più”. Alla fine arriva anche il gol della bandiera per i crauti ad opera di Breitner.

MBAPPÉ COME TARDELLI MA SOTTO A BERGOMI

Perché quindi l’accostamento tra il centrocampista italiano e l’ala francese? Be’ perché il giocatore del Psg e Pogba coi gol segnati da fuori area hanno infranto il record di Tardelli che durava da una vita. Infatti erano 36 anni che un giocatore non segnava da fuori area in una finale mondiale. Addirittura a questo giro hanno segnato in due da fuori area nella partita decisiva della Coppa del Mondo. Non a caso Mbappé ha vinto il premio come miglior giovane del torneo. Tuttavia è salito sul gradino più basso del podio come giocatore più giovane ad aver disputato una finale dopo la leggenda Pelé (17 anni) e lo zio Bergomi (18 anni). Anche in quanto a gol realizzati in finale non è il più giovane, sopra di lui c’è sempre O Rei.

RECORD ANCHE PER GLI INTERISTI E PER MANDZUKIC

L’Inter sale in cima alla classifica dei club che hanno “segnato” di più in finale grazie alla rete di Perisic. Mentre lo juventino Mandzukic entra nella storia della competizione per essere stato il primo a segnare un autogol in una finale. A proposito di juventini, Deschamps, che nella Vecchia Signora ci ha giocato ma l’ha pure allenata nell’unico anno di serie B della storia del club, è il terzo allenatore ad aver alzato la coppa prima da giocatore e poi da ct. Prima di lui ci erano riusciti Mario Zagallo e Franz Beckenbauer.

CLICCA SULLE IMMAGINI E LEGGI ANCHE

Abbiamo perso la Bari
Ciao Mario, insta Borriello e gli altri “al mare”
CR7 al Napoli? ADL ci aveva provato e ora il sogno si chiama Cavani….

Scrivi un commento

Clicca qui per lasciare un commento