Home » Fantacalcio, come prendere CR7 (e tanti parametri zero)
News

Fantacalcio, come prendere CR7 (e tanti parametri zero)

I quotidiani sportivi: l’hobby principale degli italiani in spiaggia, assieme al burraco, al gelato al bar e (solo per i single) ad uno sguardo alla vicina di ombrellone. Picchi di vendita nei primi giorni di agosto: c’è l’asta al fantacalcio da preparare.

L’estate 2018, peraltro, richiede un surplus di impegno: ci sarà da fare i conti per arrivare preparati a Cristiano Ronaldo che costerà tanto, tantissimo. Un terzo del budget, forse qualcosa in più. Ecco allora che servirà trovare un numero di giocatori elevato “a parametro zero”, quelli “presi a un credito”, quelli che “aspetto l’ultima chiamata”, quelli insomma da ingaggiare al minimo sindacale.

Nel caso in cui voleste una piccola guida. Scorrete i nomi qui sotto. Potrebbero tornarvi utile per arrivare a Cristiano Ronaldo. Ecco (almeno) cinque nomi da non rivelare a nessuno.

Amin Younes, il fuggitivo

E’ arrivato a Dimaro, nel ritiro del Napoli, da qualche giorno l’esterno di attacco classe 1993 nato in Germania ma di origini libanesi. “Finalmente” potrebbe dire qualcuno (considerata la fuga invernale, da Napoli di ritorno all’Ajax), “purtroppo” direbbero altri (considerata la rottura del tendine d’Achille che ha fatto saltare il suo trasferimento al Genoa e lo terrà out almeno fino a gennaio). Prenderlo al minimo già ad agosto, potrebbe essere un investito. Del resto, le statistiche parlano di 12 reti in 70 partite nei tre anni con i lancieri. Buono per qualche spezzone a sorpresa con il Napoli o per un prestito nella finestra di gennaio. C’è da stare sicuri almeno su una cosa: dalla rosa del fanta non può fuggire. Sempre nel Napoli occhio alle condizioni di Ghoulam: l’infortunio, i dubbi, la crescita di Mario Rui, l’arrivo dei nuovi terzini potrebbe metterlo nel dimenticatoio.

Miha Zajc, mi manda la B

Prenderlo al minimo sarà possibile solo in poche leghe, lo diciamo subito. Troppo evidente il suo rendimento in serie B lo scorso anno: 9 gol e assist oltre la doppia cifra. Trequartista sloveno, classe ’94, arrivato in Italia a gennaio 2017, è letteralmente diventato un crack alle spalle di Caputo e Donnarumma lo scorso anno grazie anche all’arrivo di Andreazzoli sulla panchina. Sa tirare le punizioni, sa segnare e sa far segnare (e garantire tanti bonus quindi anche grazie alla nuova regola della Rosea sugli assist), sa giocare un po’ dovunque a centrocampo (e questo al fantacalcio è sempre un bene), sa fare bene quasi tutto, quasi sempre col destro. Per tutti quelli che cercano uno forte dalla serie B, Zajc è il top. A proposito di Empoli, occhio anche ad un altro centrocampista: Ismail Bennacer.

 

Marco Tumminello, scusate il ritardo


Ok, lo ammetto. “A uno” l’ho già preso lo scorso anno. Al Crotone, 10 presenze e 3 gol, poco meno di 200 minuti giocati e una rete ogni 66 minuti. Tutte all’inizio e alla fine, in mezzo un lungo infortunio. Dopo i 30 gol con la Primavera della Roma (un gol a partita anche due anni fa) e la stagione sfortunata in Calabria, Marco Tumminello, centravanti siciliano classe 1998, ci riprova all’Atalanta. La Dea (e Gasperini) hanno lanciato decine di giovani nelle ultime stagioni. Lui che oltre ad essere talento è anche potenzialmente bomber vero per un caratterino niente male, dovrà sorprendere tutti. Davanti avrà Zapata, forse Cornelius e Barrow. Ma al minimo sindacale ogni ingresso a partita iniziata potrebbe valere un bonus, soprattutto nelle leghe con i cambi consentiti. Quest’anno, io, ci riprovo.

Omar Colley, sulle tracce di KK


Non più giovanissimo (classe 1992), nazionalità del Gambia, Omar Colley segue le tracce di Kalidou Koulibaly. Dal Genk all’Italia. La Samp lo ha pagato tanto (7,5 milioni e mezzo), Colley, K2, così lo hanno soprannominato in Belgio (altra attinenza con il KK partenopeo), è un gigante di 192 cm. Rischia di soffrire in Italia: il suo acquisto non è stato sponsorizzato troppo e pertanto potrebbe passare inosservato a tanti fantacalcisti. In difesa, peraltro, in un’asta che accenderà il top sull’attacco, si rischia di spendere davvero poco. Colley potrebbe andare a poco, come sesta scelta.

Altre scelte low cost per il pacchetto arretrato: Ivan Marcano (alla Roma potrebbe giocare spesso al posto di Manolas, impiegato in Champions), Djourou (ex Arsenal e Amburgo, ora alla Spal), Thomas Heurtaux (a Udine, di rientro da Verona).

 

Jeremie Boga, ivoriano di Francia


E’ nato in Francia, ma ha scelto la Costa d’Avorio. E’ cresciuto sportivamente al Chelsea, in Inghilterra, ed è stato a lungo in prestito in tutti i campionati europei principali (Rennes in Francia, Granada in Spagna, Birmingham in Championship). Ora arriva al Sassuolo in Italia: dribbling molto facile, tanti gol e tanti assist finora in carriera. Con De Zerbi non sarà titolare, chiuso da Berardi, Boateng, Di Francesco, Djuricic e gli altri. Ma ha un vantaggio: potrebbe essere in lista come centrocampista al fantacalcio ed essere utilizzato in campo da attaccante con i neroverdi. Ottava scelta, al minimo sindacale. E chissà poi, tutto affidato all’estro di mister De Zerbi.

Le ultime chiamate per riempire la rosa

Portieri
Musso dell’Udinese va via a poco (forse il minimo sindacale è eccessivo), ma il 24enne argentino potrebbe passare da incognita a fenomeno. Dubbi sulla titolarità: un euro su Karnezis al Napoli me lo gioco. Scegliere tra Olsen, Fuzato e Mirante: o tutti o nessuno. Chi è il portiere del Frosinone? Sportiello, qualcuno potrebbe dimenticarsene.

Difensori

Caldara va, Bonucci arriva, Rugani si ferma, Chiellini e Benatia sono totem. Nessuno dimentichi Andrea Barzagli. E’ vero Allegri lo ha usato soprattutto in Champions lo scorso anno, ma un difensore così non va mai dimenticato. Occhio anche a Conti: qualche distratto potrebbe non inserirlo nelle ipotetiche formazioni titolari.

Centrocampisti

Alen Halilovic potrebbe trovare spazio al Milan, così come Gerson alla Fiorentina e Sandro al Genoa (peraltro infortunato all’inizio). A “uno” prendiamo mezzo Sassuolo: la certezza Missiroli, l’incognita Bourabia, il giovane Bandinelli.

Attaccanti
Udinese in prima linea: Pussetto e Vizeu sono affascinanti incognite dell’era Velazquez. Machis è già un passo dietro De Paul. “A parametro zero” occhio a Cerri: parte da vice Pavoletti, ma il bottino di gol in serie B lo scorso anno del classe 1996 lo mette in rampa di lancio. Favilli al Genoa è più che una coincidenza con la storia già vissuta da Cutrone.

LEGGI ANCHE QUESTE NEWS:

Pallotta furioso col Barcellona
Roma, Pallotta furioso col Barcellona: “Li perdono solo se mi danno Messi” e l’Ikea sfotte

 

Lautaro e i suoi fratelli: cinque bomber da tener d’occhio

 

savanna samson
Savanna Samson, la nuova lady Ferrari con un passato nel porno (FOTO E VIDEO)

 

Scrivi un commento

Clicca qui per lasciare un commento