Home » Mea culpa di Cassano: “Avrei dovuto ascoltare Totti”. Poi propone: “Gioco gratis”
News

Mea culpa di Cassano: “Avrei dovuto ascoltare Totti”. Poi propone: “Gioco gratis”

Mea culpa di Cassano che parla degli errori del passato e della voglia di rimettersi in gioco in serie A in un club ambizioso

Dopo anni di cassanate, all’età di 36 anni arriva il mea culpa di Cassano che in un’intervista al Corriere dello Sport si racconta tra passato, presente e futuro.

Leggi anche: La nuova mascotte del West Bromwich è una caldaia

SODDISFATTI O RIMBORSATI

L’avevamo visto alcuni giorni fa girare un video in cui si diceva pronto a calcare i campi di Serie A. Avevamo pensato tutti fossero le solite dichiarazioni alla Cassano, che durano da Natale a Santo Stefano. Ma il talento di Bari vecchia questa volta sembra fare sul serio e quindi rilancia la proposta: “Peso 82 kg, record assoluto. Manco a 20 anni pesavo così poco – sottolinea l’attaccante -. Alessandro Moggi (il suo attuale procuratore, ndr) mi sta trovando tante squadre. Ho avuto altre proposte sia in A che in B, ma finora nessuna mi ha convinto. Non vado in una squadra che lotta per non retrocedere. A Parma, Bologna, Torino o Sassuolo andrei a giocare gratis“. Una proposta in stile soddisfatti o rimborsati: “È la mia scommessa. Se poi a Giugno la squadra che mi ha preso sarà contenta, mi farà un biennale, altrimenti torno a casa e inizio a studiare per fare il direttore sportivo. In ogni caso voglio rimanere nel mondo del calcio”. Chiosa finale su un suo possibile ritorno a Bari: “Ce l’ho nel cuore ma voglio giocare in serie A”.

Leggi anche: Le Immagini del VAR? Da quest’anno finiscono sul maxischermo

IL MEA CULPA DI CASSANO

Poi l’ex Sampdoria parla del suo trascorso: “Sono integro, posso tornare a giocare. D’altronde Almeyda tornò in campo dopo due anni di stop e giocò per altri 4 anni. Non ho mai avuto infortuni gravi, l’unico infortunio l’ho avuto alla testa ma me l’hanno guarito i miei figli. La verità è che avrei dovuto dare ascolto a chi mi voleva davvero bene. Se avessi seguito almeno il 50% dei consigli che mi davano Totti e il suo agente, ora sarei ancora ad alti livelli”. Riuscirà Fantantonio a trovare una squadra? La telenovela continua…

Leggi anche: Video messaggio di Cassano: “Voglio tornare a giocare ma solo se…”

Scrivi un commento

Clicca qui per lasciare un commento