Home » Dietro all’esultanza di Dele Alli c’è un gesto nobile e spunta la delechallenge 2.0
News

Dietro all’esultanza di Dele Alli c’è un gesto nobile e spunta la delechallenge 2.0

L'esultanza di Dele Alli ormai tutti la conoscono e la imitano. Ma cosa significa? Cosa rappresenta? Nessuno lo sa, ma Orode del San Lorenzo ha dato la sua interpretazione

Vi avevamo parlato qualche giorno fa dell’esultanza di Dele Alli che aveva conquistato il web. Su tutti i social campeggia l’hashtag #delechallenge con diversi giocatori intenti a provare l’esultanza “impossibile”. In realtà in molti ci sono riusciti, anche tra i nostri lettori.

L’ESULTANZA DI DELE ALLI

Per quei pochi che non l’hanno mai vista, in pratica Dele Alli circonda l’occhio con indice e pollice, e poi appoggia le altre tre dita della mano sulla fronte. Una tecnica che per alcuni è parsa semplicissima, ma per la maggior parte delle persone risulta impossibile. Tant’è che il popolare Mirror si è preso la briga di fare un tutorial per spiegare il movimento delle mani. Ma quello che sanno in pochi è il reale significato dell’esultanza.

LEGGI ANCHE: L’Atalanta sfida il Copenaghen di Solbakken: l’uomo tornato dall’aldilà

 

IL SIGNIFICATO DELL’ESULTANZA

Il centrocampista nigeriano del San Lorenzo Felix Orode ha dato una sua interpretazione su Twitter: “Dele Alli ha origini nigeriane e in Nigeria tra i castighi militari che si impongono ai civili c’è l’estirpazione degli occhi. I militari lo praticano senza scrupoli anche a donne e bambini. I civili che vengono arrestati dai militari e riescono a scampare a questa mutilazione fanno quel gesto per mostrare che stanno bene e sono sopravvissuti senza conseguenze. L’esultanza di Dele Alli vuole mostrare appoggio a questa gente e sensibilizzare il mondo su quanto avviene in Nigeria”.

Un messaggio serio trasmesso attraverso un tormentone estivo, in stile Ice Bucket Challenge. Per il momento non sono arrivate né conferme, né smentite da parte del diretto interessato, quindi ci piace pensare che sia davvero questa l’interpretazione esatta dell’esultanza. Intanto, il centrocampista del Tottenham in un altro post (poi rimosso) ha spoilerato la prossima esultanza. Riuscite a fare anche questa? Il delechallenge 2.0 è già partito.

LEGGI ANCHE: Messi e gli altri giocatori boicottano la Liga?

 

Scrivi un commento

Clicca qui per lasciare un commento