Crespo, Ibra e i Mancini: tutta la bellezza del tacco

La Serie A, finora, la bellezza l’ha vissuta soprattutto nel tacco. Quello di Javier Pastore ad illuminare la notte dell’Olimpico con l’Atalanta, quello di Fabio Quagliarella ad illuminare Marassi nella super vittoria della Samp sul Napoli.
A 35 anni, l’attaccante di Castellammare di Stabia, ci ha abituato a gol bellissimi. Una carriera importante riempita ancor di più da realizzazioni di grande prestigio. Biciclette, tiri da lontano, acrobazie hanno fatto divertire i tifosi di Udinese, Napoli, Juventus, Torino e Sampdoria. Il tacco è solo l’ultima delle bellezze da mettere in bacheca. L’occasione per riscoprire una gallery, quella del massimo campionato di calcio italiano, che vede anche altre perle assolute.
Di esempi, peraltro, ce ne sono tanti, anche in Europa: il gol di Del Piero (purtroppo inutile) nella finale di Coppa Campioni nel 1997, Ibrahimovic contro l’Italia, Crujff con il Barcellona contro l’Atletico nella stagione 1973/1974, Rabah “Il tacco di Allah” Madjer decisivo per la conquista della Coppa Campioni del Porto nel 1987 contro il Bayern Monaco. Anche nel recente passato in Italia da ricordare i gol di Menez contro il Parma nel 2014, di Immobile lo scorso anno a Cagliari, di Del Piero in un derby del 2002 e persino un autogol di N’Gotty nel 2000.

E ora sotto con i più belli della Serie A… (CLICCA SUI NUMERI DELL’ELENCO SOPRA PER SCOPRIRE QUALI SONO E VEDERLI)








LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti