Classe 1999, la Next Gen si prende la Nations League

IL GALLES E I FAB FOUR DEL FUTURO

Nel 2013 Michel Platini ha inaugurato a Newport il Dragon Park, centro federale voluto dalla federazione gallese per migliorare i progetti giovanili. E per dare un futuro più radioso alla sua Nazionale. Presenti a Euro 2016 e premiati con lo storico traguardo della semifinale, i dragoni erano partiti con grandi ambizioni anche per la campagna di Russia 2018. Purtroppo i risultati non hanno premiato il ct Coleman, sostituito a gennaio dal totem Ryan Giggs.
E se sei il selezionatore di una Nazionale che punta tutto sul Dragon Park, alle prime due uscite nella Nations League non puoi non presentarti con tanti giovani. Ben Woodburn (1999), attaccante dello Sheffield di proprietà del Liverpool, già sette presenze e un gol con la nazionale gallese (il secondo più precoce di sempre dopo Bale), Tyler Roberts (1999), punta esterna del Leeds, al debutto con i Dragoni nella Nations League e Matt Smith (1999), mediano del Twente di proprietà del Manchester City, alla seconda caps con il Galles, non sono neppure i più giovani. Tutti subentrati in Nations League, ma mai come Ethan Ampadu (2000), centrocampista difensivo del Chelsea (una presenza in Premier League con Antonio Conte).
Ampadu poteva scegliere tra l’Inghilterra (con cui ha fatto tutte le selezioni giovanili), Irlanda, Ghana e Galles. Ha scelto i dragoni di Giggs. E dopo aver esordito nel 2017, è già alla sua quarta presenza.

(CLICCA PER VEDERE “KLUIVERT A CAPO DELLA NEXT GEN”)

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.