La rinascita di Gervinho porta ancora il marchio della Serie A

«Io più veloce di Bolt? Con la palla al piede sono più veloce io. Se no vince lui».

Quando tutti pensavamo di non avere più nulla a che fare con un certo Sig. Gervinho, lui ci ha preso in contropiede decidendo di fare ritorno in Serie A con il Parma di D’Aversa. Tanti i dubbi sul suo rientro nel campionato italiano vuoi per l’età, per la ruggine e per la poca precisione in fase di finalizzazione, lui però è arrivato lo stesso svincolandosi dal Hebei China Fortune facendo all-in sui ducali. Quanti di voi hanno scommesso su Gervinho nel momento più importante della stagione: l’asta del fantacalcio?

A Roma lo ricordano per 26 gol e 20 assist su 88 presenze e per quegli scatti folli che lasciavano indietro parecchi avversari, a Torino per quel gol al 79’ di un quarto di finale in Coppa Italia che ha fatto venire giù tutto l’Olimpico e che l’ha confermato protagonista dell’attacco nell’undici giallorosso.

La Capitale è stata la piazza perfetta per la sua prima rinascita dopo l’esperienza all’Arsenal, qui è diventato per tutti la Freccia Nera, forse a volte troppo poco lucido sotto porta ma a uno che parte in mezzo al campo a 35 km/h si perdona tutto.

Due anni fa ha preso un aereo per la Cina e siamo tutti d’accordo sul fatto che pensavamo di non sentire più parlare di lui in Europa, vero? Invece eccolo di nuovo qua. Stesso look, stessa grinta e stessa voglia di riscatto.

https://www.instagram.com/p/BmlcjByBP1y/?hl=it&taken-by=parmacalcio1913

Gervinho ha bisogno del Parma per togliere la polvere alle scarpette e ricominciare a correre veloce come quella freccia nera che l’ha reso famoso alla Roma di Garcia e il Parma, con il suo gioco di ripartenze, ha bisogno del miglior Gervinho per centrare quanto prima l’obiettivo salvezza. Le motivazioni a entrambi non mancano e, con il giusto peso, questo Parma può dare qualche grattacapo anche alle grandi del nostro campionato, ne sanno qualcosa Juventus e Inter, la prima punzecchiata al Tardini proprio dal numero 27.

https://www.youtube.com/watch?v=1iaRbMQLauc

Contro la Juve c’ha messo il ginocchio per farla entrare ma poco importa perché l’ha piazzata (anche negli highlights di Instagram) e in un attimo ha fatto impazzire i tifosi, zittito gli scettici e sognare i fantallenatori che hanno creduto in lui. Un +3 che sa di rivincita e di ripartenza.

Signori mettetevi comodi, Gervinho è tornato e ha tutta l’intenzione di far parlare di se ancora per un po’, non solo sui social.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti