Ibra-Milan è tutto tranne che impossibile. E c’è pure il precedente…

I tifosi rossoneri si sono svegliati stamattina con una nuova incredibile suggestione. L’indiscrezione sembra una di quelle buone per fare il bel titolo, ma se a lanciarla è il Corriere della sera un po’ di attenzione finisce per meritarla, anche da parte dei più scettici.

E la ragione è persino semplice. Perché più che una “Bomba” fuori stagione, la notizia dell’interessamento del Milan nei confronti di Zlatan Ibrahimovic, oggi 37enne, pare la più classica delle occasioni per la “riparazione” di gennaio.

Le partenze simultanee di Bacca, Kalinic e del rimpianto d’inizio stagione André Silva hanno lasciato un vero e proprio buco al centro dell’attacco. Lacuna emersa alla vigilia della comunque positiva trasferta di Sassuolo. Esclusi Cutrone e Higuain, tutti gli altri giocatori offensivi a disposizione di Gattuso sono infatti esterni puri.

In caso d’infortunio, squalifica o anche di fronte alla semplice volontà di schierare un attacco a due punte, le scelte dell’allenatore sarebbero limitate all’osso.

E allora ecco il Jolly Ibra. In MLS ha già segnato una ventina di gol. Corre, picchia, fa grandi giocate ed esulta come un ragazzo. Ringhio avrebbe bisogno di un uomo già pronto. Qualcuno da inserire in corsa, giusto per coprire questa falla nella seconda parte di stagione.

LE IPOTESI E IL PRECEDENTE

Dal canto suo Zlatan tornerebbe a Milano e al Milan dove ha lasciato bellissimi ricordi, e da dove non avrebbe muoversi. Anche la formula non sembra essere un problema. Il contratto con i Galaxy scade a fine 2019, ma per qualcuno l’ipotesi rescissione non sarebbe così peregrina, con conseguente ritorno al Malmoe da luglio per cocludere la carriera a casa.

Altrimenti si aprirebbe la strada del prestito, già seguita dal Milan con Beckham per acquisire l’inglese a metà stagione in due occasioni (gennaio 2009 e 2010) sempre dai Galaxy. Nella seconda occasione in panchina sedeva proprio Leonardo, che ora potrebbe architettare questa inattesa mossa.

Con le prime settimane di Higuain i rossoneri hanno potuto constatare l’impatto di un pezzo da novanta sulla rosa.  L’inserimento di un elemento come Ibra a stagione in corso potrebbe davvero sparigliare le carte per la volata a un posto Champions.

Ah, e tanti auguri Ibra! Non sarebbe davvero male rivederti in Serie A.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti