Home » Koscielny, il gufo che non t’aspetti: “volevo che la Francia perdesse”
News

Koscielny, il gufo che non t’aspetti: “volevo che la Francia perdesse”

Laurent Koscielny ha annunciato il ritiro dalla Nazionale francese con dichiarazioni piuttosto inattese. Non disperare Laurent, sei uno di noi.

Per Laurent Koscielny, discontinuo difensore 33enne dell’Arsenal ed ex pupillo di Arsene Wenger, è arrivato il momento di salutare la Nazionale. In primavera aveva perso il treno mondiale a causa di una grave lesione al tendine d’Achille, patita durante la semifinale di Europa League con l’Atletico.

Il dolore, il rimpianto, e la rabbia per un’occasione enorme persa in un’istante, lo hanno profondamente segnato. Tanto che al momento di comunicare ieri la propria intenzione di non rendersi più eleggibile per la selezione francese, Laurent si è lasciato andare a dichiarazioni certamente non banali sull’ultimo Mondiale.

LEGGI ANCHE: Maradona su Messi: “Un leader non va 20 volte in bagno prima della gara”

“Mi sono sentito felice per loro, ma anche disgustato. Non puoi sentirti campione del mondo, come possono fare gli altri 60 milioni di francesi. Una sensazione davvero strana. Durante il torneo volevo che si qualificassero, ma che al tempo stesso perdessero.

La lesione è stata difficile da accettare, e il risultato ancor di più perché hanno vinto la Coppa. Una parte di me è egoista, e ripeto a me stesso che avrei potuto vincerla con loro. Ce l’avrò in testa per il resto della mia vita.”

Perdere un Mondiale a un mese dall’inizio può fare anche quest’effetto. Comunque Laurent non preoccuparti, da oggi ci stai un pelo più simpatico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi un commento

Clicca qui per lasciare un commento