Home » E se i calciatori fossero supereroi?
News

E se i calciatori fossero supereroi?

Sono sempre al centro, hanno un sacco di poteri e qualche punto debole. Quali calciatori potrebbero incarnare i più celebri supereroi del cinema?

La febbre dei supereroi al cinema non sembra davvero scemare, e sempre nuovi personaggi trovano gloria in costosissime pellicole a loro dedicate. Abbiamo quindi provato a pensare a quali calciatori, per esperienze e attitudine, alcuni dei più celebri supereroi potrebbero essere accostati.

Queste sono le nostre scelte. E voi a chi avete pensato?

 

SERGIO “VENOM” RAMOS

Il principale antagonista di Spider Man è un antieroe nato dalla combinazione di un simbionte alieno e di un essere umano. Quando è “ospite” di una creatura questa forma aliena ne acquisisce memoria e qualità, e ne attacca la psiche. Sarà poi in grado di servirsi di quanto ricavato per contrastare il precedente “ospitante” quando se lo troverà davanti, proprio come accade con Peter Parker.

Un po’ come Sergio Ramos è accusato di fare il “cattivo” con i suoi contendenti. Sono celebri gli incontri ravvicinati pericolosi dello spagnolo. In particolare quelli con Salah (infortunio alla spalla), Karius (sospetto trauma cranico), e per ultimo Sterling. Il difensore del Real Madrid sembra davvero riuscire ad andare sottopelle ai suoi avversari, limitandoli fisicamente e psicologicamente. I due del Liverpool che l’hanno affrontato nella finale sono piombati da allora in una profonda crisi.

Ovviamente si scherza, ma il ruolo di antagonista a Sergio Ramos sembra piacere abbastanza.

ZLATAN “IRON MAN” IBRAHIMOVIC

Ibra e Tony Stark hanno davvero molto in comune. Proprio come l’eroe Marvel, Zlatan è il più fiero estimatore di sé stesso. Entrambe le personalità sono debordanti ma, nonostante il concreto rischio di eccedere in superbia, sanno far seguire i fatti alle dichiarazioni roboanti, e sono in fin dei conti amati e idolatrati da tutti.

Per di più sono entrambi dotati di un talento innato che non hanno mai paura di testare fino all’estremo.

 

LUKA “BATMAN” MODRIC

Il fenomeno croato è proprio come il cavaliere oscuro della DC Comics. Lontano dai riflettori finisce sempre per risolvere i guai, anche se la maggior parte delle celebrazioni è sempre prima dedicata ad altri.

Sia al Tottenham che al Real destinato a operare nell’ombra, dopo l’inattesa ribalta mondiale è ora sotto pressione per risolvere i tanti problemi dei nuovi blancos di Lopetegui. Un’ingiustizia considerando i suoi standard di rendimento e la crescita nel corso della carriera, ma a portare questo fardello ormai c’è abituato.

In fondo Modric è l’eroe che Gotham merita, ma non quello di cui ha bisogno adesso. E gli daremo la caccia, perché lui può sopportarlo…

 

ANTONIO “DEADPOOL” CASSANO

Semplicemente fuori di testa. Proprio come il celebre antieroe Deadpool il talento barese, e lo dimostra costantemente con le proprie uscite e dichiarazioni pubbliche, non riesce a tenere a freno la lingua risultando il più delle volte esagerato.

A causa di questa parlantina inarginabile il personaggio Marvel è conosciuto come “Il mercenario chiacchierone”. Irriverente, politicamente scorretto, a tratti pure un po’ volgare. Antò, sei tu.

 

KYLIAN “FLASH” MBAPPE

La velocità è tutto, per l’eroe Flash quanto per il fenomeno Mbappé. Il primo viaggia sette volte più veloce della luce e abbatte le leggi della fisica. Il secondo… pure. E in più vuole riscrivere i libri dei record del calcio.

Proprio come i pugni di Flash, grazie alla straordinaria rapidità le giocate del prodigio francese causano danni molto più gravi alle difese avversarie. Se ad appena 19 anni vinci un Mondiale da protagonista, sei tra i principali candidati alla conquista del Pallone d’oro, e la tua faccia finisce in copertina sulla rivista Time, vuol dire che sei destinato a “bruciare” le tappe.

 

HULK

Qui ogni spiegazione è davvero superflua…