Neymar riceve un premio da 375.000 euro per applaudire i tifosi

Che l’universo PSG ruoti intorno al denaro lo sapevamo già da tempo. Ibra ce ne dà uno spaccato confessando nel nuovo libro Io sono il calcio i particolari della trattativa per il suo passaggio al Club francese.

“Allora dissi a Mino che volevo mantenere al PSG lo stesso stipendio del Milan. Dissi a mia moglie che non avrebbero mai accettato le mie pretese, che non c’era alcuna possibilità, ma venti minuti dopo Mino mi mandò un messaggio che diceva: Hanno approvato tutto”

Per gli sceicchi dunque nessun problema. Se ti vogliamo, chiedi e ti sarà dato. Sul tema ingaggi e premi, sta però in queste ore tenendo banco in Francia un caso aperto dal documentario di France 2 sui parigini.

Ad attirare l’attenzione in particolare, c’è un punto dell’accordo tra giocatori e Club. I calciatori del PSG infatti guadagnano premi per la condotta. Un po’ come la paghetta che si allunga al cuginetto fuori controllo per non fargli distruggere casa quando viene a trovarti a Natale.

Tra i diversi comportamenti premiati spicca la voce “andare ad applaudire i tifosi a fine partita”. Per questa attività apparentemente ovvia e genuina, il premio per il capitano Thiago Silva sarebbe di 33.000 euro, mentre quello di Neymar ammonterebbe alla cifra monstre di 375.000 euro.

Le sensazioni alla lettura di questi dati, non lo nego, sono contrastanti. Certamente penso all’esagerazione, alla crisi dei valori, al calcio sempre più arido di sentimenti. D’altro canto, mi avvicino alla finestra rigata dalle lacrime della pioggia e penso: per 800 euro lordi io farei la ola nudo in tangenziale alle 6 del pomeriggio.

E non so più chi ha perso il senso delle cose.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti