Habib Habibou: prima soccorre il compagno poi segna il gol decisivo (VIDEO)

Per la serie il dovere prima di tutto: Habib Habibou prima si è fermato a soccorrere il compagno a terra, poi ha segnato e infine è tornato a soccorrere il compagno. È accaduto nella massima serie israeliana durante Maccabi Netanya – Maccabi Petah Tikva finita  0-1 proprio grazie alla rete dell’attaccante della Repubblica Centrafricana.

Dalla marijuana sugli spalti ai campi pitturati: la situazione tragicomica degli stadi uruguaiani

CHI È HABID HABIBOU

Il nome sembra una filastrocca per bambini, la sua carriera poco memorabile. Ex enfant prodige delle giovanili del PSG, Habibou non è mai riuscito a imporsi nel calcio che conta. Qualche stagione buona in Belgio allo Zulte Waregem che gli era valso l’interesse del Leeds. Ma dopo 6 mesi in Inghilterra il giocatore non ha convinto ed è tornato in Belgio, questa volta al Gent. Poi le ultime esperienze nel calcio che conta al Rennes e al Lens, prima di trasferirsi prima in Qatar e poi al Maccabi Petah Tikva.

Migliori calciatori di punizione: tanta serie A ma manca Messi

L’UOMO DEL VIRAL

Già qualche anno fa Habid Habibou salì alla ribalta sul web quando ai tempi dello Zulte, inseguì e lanciò (letteralmente) un’anatra fuori dal campo. Adesso, invece, è diventato virale per aver soccorso un compagno per terra. Fin qui nulla di strano, se non che, l’attaccante, quando ha visto arrivare la palla in area non ha perso occasione per infilarla in rete, salvo poi tornare a soccorrere l’amico per terra. Un gesto a metà tra il nobile e il grottesco che lo stesso Habinbou ha commentato sui social con questa frase:“Dio non dorme mai. Aiuta un tuo amico e Lui ti darà di più”. Sarà vero dato che il giocatore ha segnato la sua prima rete stagionale. Se riuscirà a soccorrere un compagno a partita potrebbe diventare capocannoniere.

Sky omaggia Morricone. Lo spot di Milan Juve con Costacurta e Del Piero è da brividi (VIDEO)

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti