La tristissima serata di Gaston “Kevin McCallister” Gimenez

Si avvicina il periodo natalizio, e le emittenti televisive si preparano come ogni anno a sparare in onda “Mamma ho perso l’aereo”. A vivere più o meno la stessa vicenda del piccolo Kevin, dimenticato dalla numerosissima famiglia riunita per le feste, è stato ieri il centrocampista argentino del Velez Gaston Gimenez.

La selezione albiceleste è pronta a salire sul pullman e raggiungere lo stadio Malvinas Argentinas di Mendoza, teatro dell’amichevole con il Messico (vinta 2 a 0 con reti di Icardi e Dybala), quando il povero Gimenez, dopo aver avvisato, si allontana per raggiungere il bagno.

Una sosta di pochi minuti, ma al suo rientro il calciatore scopre che il pullman è già partito. La cosa davvero triste è che né staff, né compagni si siano accorti della sua assenza prima di arrivare a destinazione. Devi essere davvero l’anima del gruppo!

Solo quando la delegazione aveva raggiunto da tempo lo stadio alcuni dirigenti dell’AFA, preso atto della clamorosa gaffe, si sono precipitati proprio come i signori McCallister di nuovo all’albergo per recuperare l’ormai probabilmente abbacchiatissimo Gimenez, che ha raggiunto la squadra, si è cambiato, ed è rimasto per tutta la partita in panchina.

Non c’è davvero niente di più bello che sentirsi indispensabili per il CT e apprezzati dai propri compagni di squadra. Nel post-partita Icardi ha dichiarato: “Ora si respira un bel clima in Nazionale.”

Ecco, magari non ditelo a Gaston…

 

 

 

 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti