Home » Pepe rescinde con il Besiktas e paga gli stipendi ai dipendenti
News

Pepe rescinde con il Besiktas e paga gli stipendi ai dipendenti

Képler Laveran Lima Ferreira, meglio noto come Pepe,  è un giocatore trentacinquenne che spesso ha associato il suo nome non tanto ai trofei vinti sul campo (oltre 20 tra club e nazionale) quanto ai cartellini collezionati in carriera grazie ai suoi interventi da macellaio (l’ultimo dei quali ha visto vittima il nostro Federico Chiesa, durante il match di Nations League tra Italia e Portogallo).

Chelsea: la nuova maglia disegnata dai tifosi è una trashata unica

Questa volta il nome di Pepe salta agli onori della cronaca per un gesto particolarmente magnanimo. L’ex giocatore di Porto e Real Madrid milita nel Besiktas dal 2017. La società turca è da tempo afflitta da una grave crisi finanziaria, che purtroppo, come capita spesso in questi casi, causa i disagi maggiori ai dipendenti della stessa, che non vengono ricompensati del proprio lavoro svolto.

Il Re Leone torna in Puglia: nuova avventura per Sossio Aruta

Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo Marca, Pepe avrebbe deciso di rescindere il suo contratto con il Besiktas (in Turchia il giocatore ha collezionato fino ad oggi 52 presente e 7 reti) per evitare di costituire un ulteriore peso per il bilancio della società. Per di più, avrebbe rinunciato alle sue ultime mensilità a patto che i soldi risparmiati venissero utilizzati per pagare gli stipendi di alcuni dipendenti, in particolare i membri dello staff che lavorano in cucina e che si occupano della cura del campo da gioco.

Ecco i segreti della dieta di Cristiano Ronaldo: scordatevi alcol e dolci

Un gesto nobile che, oltre a fare del bene, ammorbidisce l’immagine di un giocatore spesso e volentieri definito violento. Pepe a questo punto sarebbe svincolato e si ritroverebbe senza una squadra. Come lo vedreste correre sui nostri campi da gioco seminando panico e terrore tra gli attaccanti delle nostro campionato?