CHE FINE HANNO FATTO – McDonald Mariga, eroe (silenzioso) del Triplete

L’Inter del Triplete resta forse, almeno per ora, la più forte formazione italiana del calcio moderno. La squadra, che all’epoca fu allenata da José Mourinho, riuscì infatti nell’impresa (mai plasmata da altre squadre nostrane) di vincere Scudetto, Coppa Italia e Champions League. E lo fece soprattutto grazie a quei calciatori – tra cui Eto’o, Snejider, Julio Cesar e soprattutto Milito – che non a caso furono ribattezzati come “eroi del Triplete”. Tra loro, senza spiccare, fece la sua figura anche McDonald Mariga, centrocampista originario del Kenya che conquistò Mourinho a tal punto da essere preso 6 mesi prima del trionfo totale, oltre che lodato spesso proprio dall’allenatore portoghese per la sua grinta e il suo entusiasmo.

CHE FINE HANNO FATTO, episodio 30: McDonald Mariga

Mariga – che è fratellastro del calciatore Victor Wanyama – si è sempre fatto notare come centrocampista aggressivo con delle buone qualità tecniche. Prima di giocare nell’Inter, aveva militato per quasi 3 anni nel Parma, club con il quale si era conquistato una certa credibilità dopo le iniziali esperienze con Elkoping ed Helsingborg. Mariga, che è stato il primo giocatore kenyota ad esordire in Serie A, viene acquistato dall’Inter il primo febbraio del 2010 in comproprietà, in un’operazione che portò anche Luis Jimenez in prestito ai ducali e una metà del cartellino di Jonathan Biabiany proprio al Parma. In quel frangente di stagione Mariga si rende utilissimo giocando complessivamente 13 partite e segnando anche il suo primo gol in Serie A, dando il meglio di sé. E, a fine anno, si ritrova a festeggiare nell’Inter migliore di sempre.

Nell’anno successivo, con l’avvento di Benitez, Mariga colleziona 21 presenze in tutte le competizioni ufficiali e timbra di nuovo il cartellino, stavolta in Coppa Italia. Nonostante questo, a gennaio del 2011 Mariga viene ceduto in prestito alla Real Sociedad. Proprio un anno dopo, nel gennaio del 2012, avviene il primo dei ritorni al Parma per Mariga: nel club in cui tutto nacque, stavolta colleziona soltanto 11 presenze in 6 mesi a causa di un grave infortunio al crociato. Il kenyota cerca di ritagliarsi un’altra chance all’Inter nella stagione 2012-2013 ma collezionerà soltanto 2 presenze totali. La strada migliore, ancora una volta, sembra quella che porta al Parma: il ragazzo però si fa male alla seconda partita giocata e non metterà più piede in campo.

Dopo un anno in rosa nell’Inter senza praticamente mai giocare, Mariga (da svincolato) nel 2014-2015 torna di nuovo al Parma, per la terza volta. In questo caso riesce a superare la doppia cifra complessiva di presenze (11) ma a fine anno il club fallisce e lui si ritrova nuovamente svincolato. Nel 2016 riesce finalmente a trovare una squadra, cioè il Latina, con cui resterà fino al 2017, per poi andare a giocare in Spagna nel Real Oviedo, in quella che – per ora – è la sua ultima esperienza con una squadra professionistica. Da eroe (silenzioso) del Triplete a desaparecido, il passo è breve. E purtroppo, McDonald Mariga lo ha imparato a sue spese.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti