Paratici rivela su CR7: “Dissi ad Agnelli: o prendiamo lui o Icardi. Temevo mi cacciasse dall’ufficio”

Cristiano Ronaldo alla Juve è stato il colpo dell’anno, forse dell’ultimo decennio. Il giocatore ha rafforzato ulteriormente una squadra già fortissima che però mira a vincere anche in Champions League, vera bestia nera della Vecchia Signora. Tutti conoscono la storia di CR7 colpito dai tifosi bianconeri dopo gli applausi dello Stadium, ma in pochi sanno come ha fatto il direttore sportivo Fabio Paratici a convincere il patron Andrea Agnelli a spendere tutti quei soldi. In un’intervista alla Gazzetta dello Sport, il dirigente bianconero ha svelato alcuni curiosi aneddoti.

Il City asfalta il Chelsea e Higuain si battibecca con l’arbitro (VIDEO)

PARATICI RIVELA SU CR7: “MENDES MI DISSE CHE VOLEVA SOLO LA JUVE”

Tutto nacque durante Real Madrid Juventus di Champions dell’anno scorso, quando l’agente del portoghese, Jorge Mendes disse a Paratici: “Tu non ci crederai, ma se Cristiano cambia vuole venire solo alla Juventus”.  In una riunione con Andrea Agnelli e Pavel Nedved, Paratici disse: Non mettetevi a ridere e non buttatemi fuori dall’ufficio. Ci sono due modi per motivare la squadra: uno non si può dire, l’altro è comprare Cristiano Ronaldo’. Il primo era prendere Icardi e scatenare un casino incredibile… Ma ovviamente non era questo il mio obiettivo reale”.

Nainggolan e il patto con l’Inter: “So di aver sbagliato ma a 30 anni cambio vita”

In una seconda riunione, le cose divennero serie: Agnelli è un manager, non solo un presidente. Disse che ci avrebbe pensato che avrebbe parlato con alcune persone, io ero già contento che non mi avesse buttato fuori dall’ufficio e che mi avesse lasciato l’entusiasmo di pensare di poter comprare Ronaldo. Nel pomeriggio mi disse di farmi dare bene tutti i conti: se era come dicevo, saremmo andati avanti. Marotta? Alla prima riunione, quella dell’idea, non c’era. Nella seconda invece sì. Se era favorevole all’arrivo di Cristiano? Sì, non è mai stato contrario. Mi spiace che non lavoriamo più insieme, abbiamo collaborato per quindici anni. Sarà una bella competizione sul mercato tra noi? Facciamo due lavori diversi…”.

Paratici ha anche garantito la permanenza di Dybala (“più forte di lui c’è solo Messi”) e di Allegri (“è tra i 5 migliori allenatori al mondo”). Ha poi ufficializzato l’arrivo di Ramsey e ha chiuso ad un ritorno di Pogba: “Nel calcio mai dire mai ma al momento è difficile”. Chi potrebbe arrivare è invece Tonali, giocatore che piace molto al ds: “È un ragazzo super, che ha serietà e personalità ma è diverso da Pirlo. Tra gli italiani mi piacciono anche Zaniolo, Barella e Chiesa”.

La Juventus è la squadra più vincente in Champions… a Fifa 19

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti