I blancos come la Sora Camilla: Zidane e Mourinho rifiutano il Real Madrid

La cocente eliminazione del Real Madrid dalla Champions League ha fatto esplodere la bomba. Le parole di Carvajal sono eloquenti: “Non so cosa sia successo, non ci siamo mai sentiti così. Ma non cerchiamo scuse: siamo fuori da tutto ed è una stagione di m****”. Intanto il patron dei blancos Florentino Perez vorrebbe esonerare Solari che non ha nessuna intenzione di rassegnare le dimissioni. Ma al suo posto chi? Tutti i tecnici hanno detto no, al momento.

Napoli Juve i retroscena: Koulibaly cuore d’oro, CR7 nervoso (VIDEO)

ZIDANE E MOURINHO RIFIUTANO IL REAL MADRID… PER ORA

Nessuno si sarebbe immaginato la sconfitta del Real Madrid in casa contro la giovane Ajax. Il 2 a 1 all’Amsterdam Arena aveva tranquillizzato le merngues (ormai celebre la squalifica volontaria di Sergio Ramos ormai certo del passaggio del turno). Invece alla fine, Davide ha battuto Golia infliggendogli ben 4 gol. Ovviamente in casa Real, dove si vincono Champions un anno sì e l’altro pure, non l’hanno presa bene ed è scoppiata la bomba. Fuori dalla Champions, fuori dalla coppa del re (per mano del Barcellona) e a -12 dai blaugrana in campionato, la stagione si può definire fallimentare.

Aveva confessato di essersi fatto ammonire apposta. 2 turni a Sergio Ramos

Lo stesso Carvajal dopo il match contro gli olandesi ha sbottato: Non abbiamo mai avuto la sensazione di stare così male e non so spiegare cosa sia successo. In una settimana abbiamo perso tutto, in questa serata non dobbiamo trovare scuse. L’Ajax ha giocato meglio e ha meritato di passare. Non è facile arrivare da due sconfitte con il Barcellona, ma noi eravamo convinti di poter passare e di poter vincere. Due errori ci hanno portato sul due a zero, poi abbiamo preso il terzo gol ed è diventato impossibile riprendere la partita. È la fine di un ciclo? Abbiamo una rosa giovane con tanti ragazzi che possono crescere, ma la stagione è finita per noi. Non siamo più in corsa per nulla, ma siamo professionisti e dobbiamo continuare a dare il massimo. In ogni caso non ci nascondiamo e sappiamo che è una stagione di m****“.

Non si molla niente! In MLS si gioca sotto la bufera e a un freddo mai visto…

I media spagnoli parlano di una telefonata tra Florentine Perez e Zinedine Zidane che sarebbe andata pressapoco così: “Zizou torna subito”, “Grazie presidente ma per il momento no. Ne riparliamo a giugno“. Nella lista candidati c’è anche un altro ex, Josè Mourinho, ma anche lui ha smentito. Per questa estate la rosa dei candidati si allarga a Klopp, Allegri (che pare ormai deciso a lasciare la Juve in estate), Pochettino e Low. Nel frattempo però la squadra dovrebbe rimanere a Solari, se non altro per mancanza di candidati. Il Real è come la sora Camilla, tutti la vogliono e nessuno se la piglia.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti