Pinamonti rigore alla Pirlo contro lo sbruffone polacco (VIDEO)

Pinamonti rigore alla Pirlo: l’azzurrino ha dato una bella lezione al portiere della nazionale polacca che l’aveva irriso prima del tiro dal dischetto. Un gesto che è diventato virale e ha fatto il giro del web, ma cosa più importante, ha lanciato l’Italia ai quarti del Mondiale under 20.

LEGGI ANCHE – Alexis Sanchez si dà al cinema: “Bello fare l’attore”

PINAMONTI RIGORE ALLA PIRLO

Coi suoi gol aveva trascinato l’Inter under 19 alla vittoria del campionato primavera, adesso il ct Nicolato l’ha insignito del ruolo di leader della nazionale per portarla alla vittoria del Mondiale U20. Ieri, nella sfida contro la Polonia, il suo gol è stato decisivo per il passaggio del turno. Al 37′ l’arbitro ha assegnato un rigore per tocco di mano di un difensore polacco. Sul dischetto si è presentato Pinamonti, ma il portiere Majecki ha iniziato a schernirlo emulando Dudek nella famosa finale di Champions League Liverpool Milan. L’attaccante del Frosinone è stato glaciale e col cucchiaio ha realizzato il calcio di rigore. Poi ha esultato portandosi le mani alle orecchie stile Icardi.

LEGGI ANCHE – Cattelan dissato da Zhang e Conte dichiara: “Basta pazza Inter” (VIDEO)

Un gesto che a molti ha ricordato il cucchiaio di Pirlo ad Hart nei quarti di finale di Euro 2012 contro l’Inghilterra. Il maestro raccontò poi in conferenza: “Ho visto il loro portiere molto sicuro di sé, anche negli atteggiamenti. Dovevo fargli abbassare le ali…”. Quel rigore fu una batosta psicologica per gli inglesi che difatti poi sbagliarono con Young e Cole. Un insegnamento di vita, che probabilmente ha ispirato Pinamonti. Il ragazzo ha poi commentato alla Gazzetta “Non era preparato. Il pubblico mi stava fischiando, e il portiere mi lanciava qualche sorrisetto, così ho sfidato tutti perché volevo farli star zitti, ed è andata bene, ben consapevole del rischio che si corre. Se segni sei un fenomeno, se sbagli ti prendi gli insulti dei compagni e dei tifosi”.

LEGGI ANCHE – Bertolacci addio al Milan al veleno: “Un giorno parlerò…”

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti