Özil cambia look, Aubameyang nota una certa somiglianza con la Rapinoe
Home » Özil cambia look, Aubameyang nota una certa somiglianza con la Rapinoe
News

Özil cambia look, Aubameyang nota una certa somiglianza con la Rapinoe

Özil cambia look e, alla presentazione della seconda maglia dell’Arsenal, sfoggia una chioma biondo platino. Il compagno di squadra Aubameyang nota subito una certa somiglianza con un’altra persona e realizza il collage perfetto.

LEGGI ANCHE: Marsiglia, Rami salta l’allenamento per lottare nel fango in Tv (VIDEO)

Mesut Özil torna alla ribalta, ma non per meriti calcistici. Dopo le tante chiacchiere di calciomercato e dopo il suo matrimonio molto discusso e criticato, questa volta a tenere banco è il suo nuovo look.

Özil cambia look, somiglia alla Rapinoe?

L’Arsenal ha presentato ieri la maglietta Adidas da trasferta. Özil è stato uno dei protagonisti del servizio fotografico realizzato per promuovere la nuova divisa. Il tedesco si è presentato però con un nuovissimo look, provocando le risate di molti compagni. Una chioma biondo platino, frutto di una scommessa persa con Alexandre Lacazette. Ciò che ha fatto più sorridere è stato però altro, un fotomontaggio creato ad hoc da Aubameyang.

LEGGI ANCHE: La sobrietà di Aubameyang : Lamborghini argentata effetto arcobaleno

Il gabonese ha notato subito una nettissima somiglianza tra il centrocampista e un’altra persona. Un altro calciatore? No, una calciatrice, la migliore della Coppa del Mondo femminile 2019, Megan Rapinoe, che con gli Stati Uniti ha vinto la competizione

LEGGI ANCHE: Argentina, allenamento e tabelline per migliorare la coordinazione (VIDEO)

Ha deciso allora di realizzare un collage con la foto del compagno di squadra e la campionessa americana per poi condividere il tutto su Instagram, aggiungendo la caption: Adesso so come hanno fatto a vincere… Il miglior taglio di capelli che tu abbia mai avuto”.

Il post di Aubameyang

La vittoria a cui si riferisce Aubameyang è naturalmente quella del Mondiale. Una competizione che Özil ha già realmente vinto in carriera. Si è laureato campione del mondo il 13 luglio 2014 in Brasile, battendo l’Argentina in finale con la sua Germania.

La battuta del gabonese è stata considerata, da alcuni, un’offesa alla squadra femminile degli Stati Uniti, considerando soprattutto la forma fisica del tedesco degli ultimi anni. Il centrocampista, durante la scorsa stagione di Premier, ha guardato spesso le partite dalla panchina. Ed è difficile che possa trovare ancora posto tra i Gunners.