Klopp ringrazia il Napoli: “Sono stati gentili, ci hanno fatto un regalo”

Il tecnico del Liverpool Jurgen Klopp ringrazia il Napoli: “Ci hanno fatto un regalo”. Tutto è accaduto domenica ad Edimburgo, quando la squadra di Ancelotti ha distrutto i Reds per 3 a 0 grazie alle reti di Insigne, Milik e Younes. Una bella prova degli azzurri che comunque si sono complimentati con la squadra vincitrice dell’ultima Champions League.

LEGGI ANCHE – Che intrigo! Bale decide il mercato di Real, United, Juve, Inter e Roma

KLOPP RIVELA SUL NAPOLI

Prima i complimenti a Insigne con quell’Again sibillino per ricordare che Lorenzo il Magnifico l’aveva già “purgato” l’anno scorso in Champions e qualche anno fa quando allenava il Borussia Dortmund. Poi i complimenti al club per il regalo ricevuto. Insomma Klopp sorride nonostante la pesante sconfitta avvenuta in amichevole. Il tecnico tedesco, nella conferenza post partita ha rivelato: “Questo precampionato è strano perché tutte le squadre che incontriamo ci fanno i complimenti per la Champions. Il Napoli è stato carino, ci hanno regalato delle bottiglie di vino rosso”. Poi è tornato l’allenatore è tornato serio: “Non è positivo che tanti titolari arrivino dopo l’inizio della stagione. Vale per noi come per il Napoli e per le altre squadre”. Il precampionato del Liverpool è stato disastroso, nelle amichevoli di livello, gli inglesi hanno perso 3 incontri e pareggiato uno. Ma Klopp non ne fa un dramma: “Sono sicuro che quando sarà necessario giocheremo un calcio migliore”.

LEGGI ANCHE – Marvin Sordell lascia il calcio a 28 anni: “Sto impazzendo”

Anche si trattava di un’amichevole, battere i campioni d’Europa fa sempre piacere. Lo testimoniano le parole di capitan Insigne: “Questo risultato con il Liverpool significa tanto, anche se è un’amichevole. Dovevamo fare una grande prestazione dopo la brutta sconfitta dell’anno scorso. Serve per la condizione, per la mentalità, per tutto. In fase di preparazione ci sta che soffri un po’ di più, si avverte la stanchezza. Ma stavolta la gamba cominciava a girare, stiamo meglio tutti, abbiamo sofferto di meno e si vede come squadra che ci muoviamo meglio. Se stiamo bene mentalmente e fisicamente il gruppo è ancora più forte”. E vissero tutti felici e contenti…

LEGGI ANCHE – Altro giallo in casa Arsenal: Elneny rinviene un cadavere

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.