Lo stilista delle nuove maglie della Juve: "Critiche spazzatura. Vi spiego la scelta del look"
Home » Lo stilista delle nuove maglie della Juve: “Critiche spazzatura. Vi spiego la scelta del look”
News

Lo stilista delle nuove maglie della Juve: “Critiche spazzatura. Vi spiego la scelta del look”

Hanno fatto discutere e non poco le nuove casacche di gioco della Vecchia Signora per la stagione che sta per cominciare. Niente strisce ma solo due bande divisa da una riga rosa che rimanda alla prima storica maglia. Lo stilista delle nuove maglie della Juve, tale Inigo Turner, direttore design del dipartimento calcio dell’Adidas, ha spiegato il motivo di questa scelta.

LEGGI ANCHE – Diletta Leotta contro Wanda Nara: Ferragosto bollente (VIDEO)

LO STILISTA DELLE NUOVE MAGLIE DELLA JUVE SPIEGA IL NUOVO LOOK

La prima critica che è stata fatta è di aver rimosso le storiche strisce bianconere, secondo molti per favorire il marketing negli Stati Uniti dove il modello arbitro (Foot Locker per intenderci) funziona. Turner, però, ha smentito questa idea: “Questa critica è spazzatura e come tale va trattata”. Un look rivolto al futuro: “È normale ricevere qualche critica quando fai qualcosa di audace e innovativo. La rottura col passato è stata netta. Ma poi la gente, dopo essersi abituata, dovrebbe ammettere che è bella“.

LEGGI ANCHE – Ma quale Premier? I top club in Liga spendono più soldi sul mercato

Un taglio col passato che la società ha iniziato diversi anni fa, cambiando il logo, anch’egli oggetto di critiche: “Decidere di cambiare il logo della maglia è una scelta precisa della Juventus. Vogliono essere i numeri uno del futuro ed essere un punto di riferimento. In questo ambito rientra il non voler fare le cose dopo che qualcun altro le ha fatte. Il marchio Juve vuole guidare il settore. Ed è chiaro che se vuoi fare le cose per primo ti prendi una quota di rischi”. E voi che dite, idee troppo progressiste o scelte kitsch?

LEGGI ANCHE – Inghilterra, Sky Sport chiede scusa ai telespettatori