Drinkwater, approccio spinto a ragazza in un locale: pestato da sei uomini

Danny Drinkwater è stato pestato a sangue da sei uomini fuori da un locale a causa di un approccio spinto ad una ragazza. Il centrocampista inglese, che è uno dei campioni del Leicester di Ranieri, è oggi di proprietà del Chelsea. Nel luglio scorso si trasferisce però, in prestito semestrale, al Burnley. Settimana scorsa ha scelto di tornare nella città natale, Manchester, per trascorrere un po’ di tempo con gli amici di sempre. Peccato che il weekend sia andato decisamente male.

LEGGI ANCHE: Europa League, Wolfsberger giocherà a Graz per colpa degli alberi

Drinkwater pestato a sangue da sei uomini

Danny si trovava al club Chinawhite della città per un compleanno di un amico ma ha alzato un po’ troppo il gomito. E quella che sembrava una tranquilla serata tra amici, come racconta in esclusiva il The Sun, si è trasformata presto in ben altro. Il centrocampista infatti ha tentato un approccio piuttosto spinto con una ragazza, che però non era sola. Ad accompagnarla c’era un altro calciatore, Kgosi Ntlhe, del Scunthorpe United club, militante nelle serie minori inglesi. Questo avrebbe chiesto a Drinkwater di lasciare in pace la ragazza, ma lui invece di assecondare la richiesta ha aggredito il collega. Comincia così una rissa tra i due, finché i buttafuori del locale hanno espulso il giocatore del Burnley. Ma non è finita qui.

LEGGI ANCHE: Ramos segna e viene ammonito per l’esultanza, ma poi l’arbitro si scusa

Fuori dal locale una gang di almeno sei persone aggredisce il centrocampista riempiendolo di calci. Un testimone ha raccontato al quotidiano inglese che gli aggressori, sapendo che Danny era un calciatore della Premier League, gridavano “Rompi le gambe”, con l’intento probabilmente di distruggere la sua carriera. Si parla di un’aggressione davvero feroce, tanto che il testimone parla di sangue ovunque. Nessuno però avrebbe chiamato la polizia e non vi sarebbe dunque alcuna prova del coinvolgimento dell’altro calciatore. Drinkwater non è nuovo a sbornie con finali disastrosi, basti pensare all’incidente in auto dello scorso aprile, ma questa volta si è fatto davvero male. Il centrocampista, dopo essersi ripreso dalla serata, sarebbe partito per la Spagna per non giustificare il volto tumefatto. Pochi giorni fa si era parlato di un suo infortunio fuori dal campo, ma solo oggi arrivano i dettagli.

LEGGI ANCHE: Klopp: “Dopo la Bundesliga vinta mi sono risvegliato dentro un camion”

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA