Steve Sidwell rivela: “Drogba distrutto da Mourinho”

“Drogba distrutto da Mourinho”, fa strano sentire queste parole considerato che l’ivoriano è stato il pupillo dello Special One nei suoi vari anni al Chelsea. Difatti l’ex centrocampista dei Blues ha rivelato che proprio l’esonero di Mou dal Chelsea fu la causa dell’involuzione dell’attaccante.

LEGGI ANCHE – Comunicato dei tifosi del Psg contro Neymar: “La redenzione è lontana”

DROGBA DISTRUTTO DA MOURINHO

164 reti con la maglia dei Blues sono un numero esorbitante. Didier Drogba è stato una leggenda per il Chelsea, decisivo nella vittoria di 4 Premier League e una Champions League, più varie coppe nazionali. Eppure, dopo l’addio di Mourinho nel 2007, non è stato più lo stesso. Eccetto una stagione strepitosa nel 2010 e quella Champions del 2012, resa celebre da Massimo Marianella e le sue urla “Drogbaaaaa, sempre Drogba, meravigliosamente Didier Drogba“, l’ivoriano ha visto il suo rendimento calare di anno in anno.

LEGGI ANCHE – Benfica, giocatori controllati da braccialetti elettronici

Secondo Steve Sidwell, Drogba non ha mai superato l’addio del suo mentore: “Ho vissuto diversi esoneri di allenatori. Il più difficile che ho avuto è stato al Chelsea quando Jose Mourinho ha lasciato la panchina. Molti giocatori erano con lui da molto tempo e si era creata una vera cultura familiare. Io ero lì solamente da un paio di mesi, ma ricordo che c’era gente che piangeva. Drogba era totalmente devastato in lacrime. Penso che tutti ne siano rimasti sorpresi. José andava in giro per salutare tutti e non c’era persona che non fosse sconvolta” . Lo Special One si rincuorò subito andando a vincere il triplete con l’Inter. Anche a Milano, ha lasciato ricordi indelebili, tutti ricordiamo il commuovente abbraccio con Materazzi.

LEGGI ANCHE – Espn stila la squadra più forte d’Europa. Nessun italiano

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti