Anche Cristiano Ronaldo sgarra: “A volte mangio la pizza con mio figlio”

Cristiano Ronaldo non è solo dieta e allenamenti, anche lui a volte sgarra e lo fa solo per suo figlio Cristiano Jr. Cr7 è famoso per la sua condizione fisica impeccabile, frutto di allenamenti, partite, attività fisica ma anche una dieta alimentare ben precisa. Lo sa bene Patrice Evra che lo scorso anno, in un’intervista rilasciata a ITV Sport, ha consigliato di non accettare mai un invito a cena dalla stella portoghese. Il motivo? A tavola trovereste solo insalata, pollo, acqua e niente bibite. L’attaccante l’anno scorso ha confessato di avere un’età biologica di 23 anni, ma non sempre è stato così. Quando arrivò in Inghilterra, a 18 anni, per firmare con il Manchester United era stato definito “troppo magro”. Questo lo spinse ad impegnarsi ancora di più e a prendersi cura del proprio corpo. Ma anche Cristiano Ronaldo sgarra.

LEGGI ANCHE: Caso Dolberg: ladro dell’orologio da 70 mila euro, Diaby-Fadiga, licenziato

Anche Cristiano Ronaldo sgarra

Il bianconero non vuole essere un genitore troppo noioso così, in un’intervista al canale Youtube ChrisM, rivela il suo strappo alla regola. Ogni tanto si concede una pizza con il figlio Cristiano Jr. Uno sgarro fatto per un ottimo motivo, solo per il suo primogenito, per il quale non vuole essere un padre troppo barboso. Nonostante la pizza i risultati dei suoi test nei laboratori della Juventus sono straordinari. Il suo impegno, la costanza e il suo regime producono gli effetti desiderati.

LEGGI ANCHE: Joao Mario: “Via dall’Inter per sentirmi importante, felice alla Lokomotiv”

Sì è vero, ho il 7% di massa grassa nel corpo, ma il 60-70% della mia vita di tutti i giorni è dedicato al calcio. Non solo l’allenamento, ma anche per prepararmi nella maniera migliore. E il 90% del segreto del mio successo nel mantenere questa forma fisica è legato a cose normalissime, come allenarmi bene, recuperare nella maniera migliore. Non è che ci sia chissà quale segreto, devi prenderti cura di te stesso, altrimenti nessun altro può aiutarti. Non posso andare tutti i giorni in palestra, altrimenti sarei stanco in partita. Bisogna trovare un equilibrio. Non è necessariamente la quantità di esercizi che conta, meglio la qualità. Non è che sono così tutti i giorni. Mi capita a volte di mangiare la pizza con mio figlio, altrimenti sarei un genitore noioso“. 

LEGGI ANCHE: Paul Pogba chiede 600 mila euro a settimana per restare allo United

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.