Maddison, no alla Nazionale perché malato..ma viene beccato al casinò

James Maddison, centrocampista del Leicester, dice no alla Nazionale inglese perché malato ma il ventiduenne viene poi beccato al casinò. Ora James si gioca la carriera nella squadra di Sua Maestà. Quella contro la Repubblica Ceca doveva essere la gara di debutto in Nazionale maggiore per Maddison, doveva appunto. Il calciatore, acquistato dal Leicester City nel giugno 2018 per circa venticinque milioni di euro, non è potuto partire causa malattia. Imprevisti che possono accadere certo, peccato però che il centrocampista sia apparso poi in un casinò, proprio di Leicester, a giocare a poker.  

LEGGI ANCHE: Tomori, niente videogame: deve studiare per laurearsi in Economia

Maddison, no alla Nazionale perché malato: beccato al casinò

Gareth Southgate, commissario tecnico dell’Inghilterra, non prenderà sicuramente bene la notizia. Il ct, come riporta il Sun, ha sempre avuto delle riserve su James a causa delle voci sul suo stile di vita fuori dal campo. Il ragazzo è inoltre famoso per essere molto appariscente e arrogante e Southgate, nonostante riconosca l’eccezionale talento di Maddison, aveva sempre preferito la via della non convocazione. Ma dopo un inizio di stagione strabiliante da parte del centrocampista il ct aveva deciso di dargli un’occasione. Opportunità che James si è giocato su un tavolo da poker. La Football Association sostiene che sia stata loro la decisione di mandare Maddison a casa poche ore prima che la squadra volasse nella Repubblica Ceca, perché indisposto. Ma probabilmente non avrebbero mai immaginato in una guarigione miracolosa. 

LEGGI ANCHE: Scozia, il ct vieta le infradito ai giocatori della Nazionale

Sì perché il giocatore, proprio mentre i compagni perdevano l’occasione di acciuffare il pass per Euro 2020, non era a letto con la febbre ad assistere alla gara. No, dopo un recupero sorprendente, è andato al casinò di Leicester a giocare a poker e non ha nemmeno guardato la partita. Un comportamento maleducato e irrispettoso che potrebbe ora costargli la carriera in Nazionale. Se fosse stato in grado di viaggiare, avrebbe fatto probabilmente il suo debutto durante la gara poi persa per 2-1 a Praga. Ma, a quanto sembra, ha preferito il tavolo verde al campo da gioco. 

LEGGI ANCHE: Galles, Cotterill accusato di truffa dai compagni: spendeva loro soldi per vacanze

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti