Aubameyang, minacce di morte e insulti razzisti dopo vittoria con Marocco

Pierre-Emerick Aubameyang ha ricevuto minacce di morte e insulti razzisti dopo la vittoria del suo Gabon contro il Marocco. Durante la passata pausa nazionali il Gabon, capitanato da Aubameyang, ha affrontato in amichevole allo Stadio di Tangeri il Marocco padrone di casa. Il paese dell’Africa centrale ha vinto l’incontro, grazie a una vittoria per 2-3, ma i tifosi marocchini non hanno digerito affatto la sconfitta prendendosela proprio con il capitano dei loro avversari. 

LEGGI ANCHE: Mourinho e il passato: “La vittoria più bella? Da professore di ginnastica”

Aubameyang, minacce di morte e insulti razzisti dopo vittoria con Marocco

L’attaccante dell’Arsenal, nel post partita, ha pubblicato una foto sui propri profili social che lo ritrae con i compagni di squadra. L’immagine è quella naturalmente di uno spogliatoio in festa, come è naturale che sia dopo una vittoria, ma tanto è bastato per scatenare i tifosi del Marocco. Gli haters, come riporta il Sun, hanno preso d’assalto il profilo Instagram di Aubameyang, coprendolo di insulti e arrivando persino a minacciarlo di morte. Da chi lo paragona a una scimmia a chi minaccia di ammazzarlo vista la sua presenza nel paese del nord Africa. Messaggi vergognosi che hanno rovinato una serata di sport e che hanno trasformato un’amichevole in ben altro.

LEGGI ANCHE: Manè e il lusso: “Ho sofferto la fame, perché dovrei volere Ferrari o aerei?”

Per il giocatore dei Gunners e i compagni vincere con i padroni di casa è un grande risultato. Il Marocco è riuscito infatti ad acciuffare il quarantunesimo posto nella classifica mondiale Fifa e si trova nettamente più in alto del Gabon, che è solo novantesimo. Aubameyang aveva inoltre dichiarato, che dopo un periodo non proprio roseo a livello internazionale, voleva finalmente provare a riconquistare i tifosi del suo paese. Nella partita con il Marocco sembra che abbia fatto proprio questo, una gioia rovinata però dagli innumerevoli leoni da tastiera. E, purtroppo, questa non è la prima volta che il campione affronta abusi razzisti. Come dimenticare il fan del Tottenham che gli ha lanciato una banana durante il derby di Londra. Il tifoso è poi stato arrestato e condannato a 4 anni di daspo.

LEGGI ANCHE: Dani Alves non le manda a dire: “A Parigi sono dei f*****i razzisti”

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA