City-Atalanta, Guardiola furioso con Stones: tutta colpa dei calzettoni

Pep Guardiola furioso con Stones, durante il match contro l’Atalanta. Il difensore, dopo che Rodri si è fatto male, non era pronto per il cambio scatenando l’ira del catalano. Il Manchester City, in occasione della terza giornata della fase a gironi di  Champions League, ha affrontato l’Atalanta. Vittoria schiacciante dei Citizens, che portano a casa i tre punti grazie a un nettissimo 5-1. La formazione di Gian Piero Gasperini, inizialmente in vantaggio, ha provato a giocarsela fino alla fine senza riuscire però a conquistare un buon risultato. Nonostante la vittoria nella panchina del City si sono vissuti momenti di tensione, colpa di un giocatore un po’ troppo distratto e dei suoi calzettoni.

LEGGI ANCHE: D. Luiz: “All’inizio tutti avrebbero ucciso Sarri, poi abbiamo vinto a Baku”

Guardiola furioso con Stones: tutta colpa dei calzettoni

Il tecnico catalano, così come in Premier League, ha fatto affidamento su Rodri-Fernandinho. Peccato però che, dopo soli 40 minuti di gioco, lo spagnolo si fa male e Guardiola è costretto al cambio. Un uomo dello staff informa John Stones che è arrivato il suo momento e il ragazzo inizia a prepararsi. L’inglese, distratto dalle chiacchiere con i compagni di panchina, perde però un po’ di tempo a tirare su i calzettoni scatenando l’ira di Pep. Il tecnico, considerando il giocatore troppo lento, lo raggiunge e si infuria sbattendo anche le mani sulle sedute davanti al difensore. Guardiola lo invita, in un modo davvero poco pacato, a sbrigarsi a entrare in campo per sostituire Rodri, che sta uscendo zoppicando verso il bordo più vicino del terreno da gioco.

LEGGI ANCHE: Il principe Bin Salman vuole il Manchester United: offerta da 4,5 miliardi

Stones ha dichiarato, solo successivamente, che nel momento della sfuriata era già pronto e i calzettoni erano già su, stava semplicemente sistemando il tutto in modo corretto. Il giocatore, che nello scorso match contro il Crystal Palace ha rimediato un bell’occhio nero, è entrato in campo sul punteggio di 2-1, subito dopo la doppietta di Sergio Aguero. Raheem Sterling ha poi chiuso il match con una tripletta. 

LEGGI ANCHE: Salah posa con una modella, i conservatori insorgono: “Immagini oscene”

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.