FA Cup, arbitri infortunati e un solo guardalinee: il match dura quasi tre ore

Match assurdo in FA Cup. Arbitri infortunati, un solo ufficiale di gara rimasto in campo e una partita che si prolunga per tre lunghissime ore. Ieri, al Fraser Eagle Stadium di Accrington, è andata in scena la partita tra Accrington Stanley, club di League One, terzo livello del calcio inglese, e Crewe Alexandra, che milita in League Two, quarto livello. Le due squadre sono scese in campo per il primo turno di FA Cup, la principale coppa nazionale di calcio inglese, ma anche la più antica competizione calcistica ufficiale al mondo. I padroni di casa perdono 2-0, ad andare in rete il ventunenne Charlie Kirk e l’attaccante Chris Porter. Ma ciò che ha acceso i riflettori sul match non è la vittoria del Crew, ma ben altro.

LEGGI ANCHE: Valbuena pronto a perdonare Benzema, ma a una sola condizione

FA Cup, arbitri infortunati: il match dura quasi tre ore

La partita è durata infatti quasi tre ore, peccato però che fosse una gara di calcio e non di tennis. Tutta colpa di qualche infortunio di troppo. I problemi cominciano al 20’ quando il direttore di gara, Neil Hair, si allontana dal campo zoppicando. Piccolo infortunio per l’arbitro che viene subito sostituito dal quarto uomo, Alan Clayton. Alla fine del primo tempo, arrivato con tre minuti di ritardo, gli ospiti erano già in vantaggio per 2-0, ma la situazione dopo l’intervallo precipita. Arriva infatti un nuovo annuncio, un altro ufficiale di gara si è infortunato. Rimane quindi soltanto un guardalinee a disposizione. La gara viene temporaneamente sospesa,  tra lo stupore generale. Le squadre rientreranno in campo solo alle 17:10, con un’ora e dieci minuti di ritardo. 

LEGGI ANCHE: Casillas lancia la sua proposta: “Un ex giocatore in sala Var”

La soluzione arriva attraverso la lettura del regolamento della competizione: la gara sarà diretta da due arbitri ufficiali. Il fischietto va ad un terzo arbitro, l’assistente Danny Gratton, affiancato da un solo guardalinee, l’altro assistente Conor Brown. E per decidere quale metà campo dovesse tenere sotto controllo il direttore di gara si trova costretto a lanciare una monetina. Il tutto, naturalmente, alla presenza dei due capitani. La gara è poi proseguita regolarmente.

LEGGI ANCHE: Piccolo incidente per Aubameyang, distrutta la sua Lamborghini (FOTO)

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti