Liam Gallagher, concerto con polemica a Liverpool: spunta scritta ‘VAR Penalty’ (FOTO)

Liam Gallagher, ex Oasis e grandissimo tifoso del Manchester City, durante un concerto a Liverpool riaccende la polemica VAR. Ciò a cui si riferisce il cantante è ovviamente l’ultima sfida tra i Citizens e la formazione di Klopp, che ha fatto infuriare e non poco giocatori, tecnico ma anche i tifosi. Lo scorso dieci novembre, nella cornice di Anfield, il Liverpool sfida il Manchester City per la dodicesima giornata di campionato. Partita dalle mille emozioni tra i Campioni d’Europa e i campioni in carica della Premier League, che si conclude trascinandosi non poche polemiche. 

LEGGI ANCHE: Galliani e il Milan: “Ho corteggiato Conte e sono stato vicino a Sarri”

Liam Gallagher, concerto a Liverpool con polemica

I padroni di casa vincono 3-1 grazie alle reti di Taves, dopo soli sei minuti di gioco, Salah e Manè. Bernardo Silva accorcia invece le distanze per il City, ma alla squadra di Manchester non basta. Una grande prestazione dei Reds, ma un solo protagonista della giornata, Pep Guardiola. Il tecnico catalano si è schierato apertamente contro l’arbitro Micheal Oliver, già famoso per il diverbio con Buffon dopo Real Madrid-Juventus. Secondo l’allenatore infatti il direttore di gara avrebbe influito sulla partita con alcune decisioni discutibili. Su tutte la mancata concessione di un calcio di rigore al City al 5’, ma anche un episodio dubbio nel finale di gara. Come dimenticare il “Thank you so much!” di Guardiola all’arbitro, dopo il fischio finale. Ma le polemiche, a distanza di due settimane, tornano a fare notizia a causa di un super tifoso del City, Liam Gallagher

Il cantante nei giorni scorsi era in concerto a Liverpool e ha voluto dire la sua, proprio durante lo spettacolo e in modo del tutto originale. Mentre l’ex Oasis cantava infatti nei maxi schermi è apparsa la scritta “VAR Penalty”. Una vera provocazione verso il suo pubblico, probabilmente in maggioranza Reds, che però ha riso e applaudito l’artista. Guardiola avrà sedato sicuramente la sua ira, visti gli importanti impegni che l’attendono, Liam invece è ancora scottato da quel 3-1, ma soprattutto da quelle decisioni dubbie di Oliver. 

LEGGI ANCHE: Paraguay, Amorebieta come Suarez: morde in testa un avversario (VIDEO)

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti