Home » Kulusevski e il rito del chewing gum: “Mi aiuta a non sbagliare”
News

Kulusevski e il rito del chewing gum: “Mi aiuta a non sbagliare”

Kulusevski e il rito del chewing gum: il centrocampista del Parma (ma di proprietà dell’Atalanta), ha raccontato questo curioso aneddoto ai microfoni di Dazn. Il ragazzo sta stupendo tutti e il suo futuro sembra destinato in una big.

LEGGI ANCHE – Dissing tra van Dijk e la sorella di Cristiano Ronaldo via social

KULUSEVSKI E IL RITO DEL CHEWING GUM

In pochi immaginavano una stagione così devastante per il giovanissimo Dejan. 19enne reduce di tre presenze la scorsa stagione con la Dea. Invece D’Aversa ha puntato subito su di lui, fregandosene dell’età e la fiducia è stata ripagata. 14 presenze, 3 gol ma soprattutto 5 assist in serie A, con l’Inter che l’ha messo nel mirino già a gennaio. Incredibile la quantità di passaggi riusciti grazie al rito del chewing gum, come lui stesso ha spiegato: “Prima di entrare in campo ho sempre un chewing-gum in bocca, che butto via al primo passaggio sbagliato. Ma se non sbaglio nulla lo tengo fine alla fine”.

LEGGI ANCHE – Drogba selfie con Mbappé: “Pagato il mio debito di 10 anni fa”

Forse non è proprio quello che intendeva, ma è già qualcosa…

Pubblicato da Chiamarsi Bomber su Venerdì 6 dicembre 2019

Quando gli viene chiesto a chi somiglia calcisticamente, lui risponde “a nessuno”, ammettendo però di ispirarsi ad Hazard e de Bruyne. L’Atalanta si sfrega le mani, sa di avere una miniera d’oro tra le mani. Ma Kulusevski ha idee diverse per il suo futuro: “Non ho mai desiderato diventare il più forte di tutti, ma di certo voglio andare a giocare in una grande squadra. Sono arrivato dove sono arrivato grazie alla testa, non solo all’allenamento e al talento. Se penso tanto gioco male, quindi penso solo a divertirmi, e se mi diverto sono forte. Qualcuno non ha creduto in me, anche alcuni allenatori dicevano che non sarei mai arrivato a certi livelli perchè faccio dribbling. Ma ho sempre pensato fossi io ad avere ragione“.

LEGGI ANCHE – Cassano show contro Sarri e Szczesny in difesa di CR7 e Buffon