Caso Stramaccioni, colpo di scena: vicino il ritorno all’Esteghlal

Nuovo colpo di scena nel caso Stramaccioni. Sembrerebbe infatti vicino un suo ritorno in Iran, all’Esteghlal. Il 13 giugno scorso, dopo più di un anno dall’esonero dello Sparta Praga, Andrea Stramaccioni firma un contratto biennale con il club iraniano. Ma l’avventura in Medio Oriente, per il tecnico, non va esattamente come sperato e dopo soli due mesi iniziano già i problemi. La squadra vince, i tifosi amano Strama ma lui pensa già alle dimissioni. Il direttore sportivo Ali Khatir fortemente voluto dall’ex Inter abbandona il club, il centro sportivo all’avanguardia promesso dalla società sembra sempre più in alto mare e le stelle richieste dal tecnico non arrivano in Iran per motivi non chiari. Tutte ragioni che spingono il quarantatreenne a qualche riflessione. Ma non è finita qui.

LEGGI ANCHE: Slovenia, calciatore licenziato: ha messo incinta la figlia del presidente

Caso Stramaccioni: vicino il ritorno all’Esteghlal

Sramaccioni, sempre ad agosto e in occasione della prima partita ufficiale, rimane senza interprete e sbrocca in conferenza stampa. Passano pochi giorni e altra brutta sorpresa per il tecnico e il suo collaboratore Sebastian Leto: non possono lasciare il paese, il loro visto turistico è scaduto da 12 giorni. In poche parole i due sono dei clandestini in Iran. Sorge il dubbio che il club, a partecipazione statale, abbia cambiato i termini dei documenti di lavoro senza informare l’allenatore per paura di una fuga, ma la società nega. La situazione viene risolta, il tecnico conquista il primo posto e i tifosi si affezionano sempre più al loro nuovo eroe italiano. Ma lo scorso 8 dicembre Stramaccioni si dimette per giusta causa, risultano infatti gravi inadempienze contrattuali del club, tra cui mancati pagamenti. 

LEGGI ANCHE: Brasile, sasso-carta-forbice per decidere chi batte la punizione (VIDEO)

Una vera tragedia per i suoi tifosi che il giorno successivo protestano sotto gli uffici del club al Ministero dello Sport. Ora un nuovo colpo di scena. Dopo le dimissioni del presidente dell’Esteghlal, il Ministero degli Esteri dell’Iran ha contattato l’ambasciatore italiano per trovare una soluzione al problema, soprattutto per quanto riguarda il pagamento del tecnico. Stramaccioni, per la gioia dei tifosi, potrebbe dunque tornare nel paese e allenare l’Esteghlal. In attesa di un nuovo colpo di scena.

LEGGI ANCHE: Lione, presidente furioso: “Chi fischia i giocatori non entrerà più allo stadio”

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti