Lione, presidente furioso: “Chi fischia i giocatori non entrerà più allo stadio”

Scintille a Lione. La qualificazione agli ottavi di finale di Champions League non basta, i tifosi fischiano allo stadio e il presidente Aulas non ci sta ed è furioso. Grande impresa del Lione contro il Lipsia. I francesi sotto di due reti, su rigore, già prima dell’intervallo riescono a rimontare nel secondo tempo e ad accedere miracolosamente agli ottavi. Houssem Aouar e il capitano Memphis Depay, allo stadio Parc Ol, siglano lo straordinario pareggio e chiudono la fase a gironi al secondo posto in classifica, dietro al Lipsia. Una serata strana per gli uomini di Rudi Garcia, che strappano un’insperata qualificazione agli ottavi di Champions ma litigano con i propri tifosi.

LEGGI ANCHE: Brasile, sasso-carta-forbice per decidere chi batte la punizione (VIDEO)

Presidente furioso: “Chi fischia i giocatori via dallo stadio”

A fine gara un ultrà è sceso dalla curva e ha mostrato uno striscione con la raffigurazione di un asino e una scritta che invitava Marcelo ad andarsene. Il brasiliano, a causa di qualche prestazione negativa e di un litigio con un tifoso al rientro dalla partita persa con il Benfica, ha dei problemi con una parte di ultrà. Una situazione che ieri è esplosa definitivamente. Non appena il tifoso ha esposto lo striscione il capitano è scattato da centrocampo per strapparglielo di mano ed è partita la ressa. Alla fine gli addetti alla sicurezza e la polizia sono intervenuti a placare gli animi. Ma il presidente Aulas, che ha assistito alla scena dalla tribuna, non ci sta e nel post partita mette subito le cose in chiaro, schierandosi con i suoi ragazzi.

LEGGI ANCHE: Slovenia, calciatore licenziato: ha messo incinta la figlia del presidente

“Depay ha mostrato il suo carattere straordinario, ha dimostrato di essere un grande capitano e ha fatto quello che avrei fatto. Quando fischi un giocatore dopo aver ottenuto la qualificazione non dovresti essere allo stadio. Abbiamo il video e sappiamo chi ha mostrato lo striscione contro Marcelo, verrà sanzionato in maniera esemplare da me e dalla società. Chi vuole fischiare i giocatori non entrerà più allo stadio, non posso essere più chiaro di così”. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti