Nicklas Bendtner, contratto non rinnovato: addio al calcio a 31 anni?

Lord Nicklas Bendtner lascerà il Copenaghen al termine del 2019, il suo contratto infatti non sarà rinnovato. L’attaccante, commentando la notizia, non esclude l’addio al calcio. Bendtner è considerato uno dei più grandi talenti danesi della sua generazione, peccato però che il suo carattere irrequieto non sempre l’abbia aiutato. Lord Nicklas, negli anni, si è reso spesso protagonista di episodi non proprio positivi. Il suo stile di vita, fuori dal terreno da gioco, ha condizionato negativamente la sua carriera. Una testa così calda che neanche la vecchia Signora, durante la stagione 2012-2013, è riuscita a placare. Il danese, Gunners dal 2005, negli anni non ha indossato solamente la casacca Arsenal, ma anche quella di diversi club in giro per l’Europa. Prima il prestito al Birmingham, poi al Sunderland e infine la Juventus. Il suo rapporto con la società londinese prosegue per circa dieci anni, fino al 2014, quando cioè Bendtner decide di non rinnovare.

LEGGI ANCHE: Mesut Ozil “cancellato” dalla Cina per alcune dichiarazioni indesiderate

Bendtner, addio al calcio a 31 anni?

L’attaccante si trasferisce dunque in Bundesliga, al Wolfsburg, ritorna poi in Inghilterra al Nottingham Forest, vola fino in Norvegia al Rosenborg e torna infine a casa, in Danimarca. Nicklas lo scorso settembre firma con il Copenaghen, ma dopo soli tre mesi arriva la notizia che il contratto, in scadenza al 31 dicembre, non sarà rinnovato. Il danese è quindi svincolato e dovrà trovare un’alternativa per il suo futuro. Lord Bendtner però, commentando la risoluzione del contratto, non esclude che questo possa essere il momento giusto per iniziare una nuova avventura lontana dal campo

Sono orgoglioso di aver giocato con la maglia del Copenaghen e di aver segnato un goal al Telia Parken, è sempre stato uno dei miei sogni da calciatore. Conoscevo le opportunità che il club mi aveva dato, sono stato trattato bene da tutti. Certo, avevo sperato in un contratto più lungo ma rispetto la decisione di Ståle e non rimpiango il tempo passato qui. Vorrei ringraziare tutti ed in particolare i tifosi per il supporto ricevuto. Ora voglio pensare al mio futuro e devo riflettere con attenzione se cercare una nuova avventura calcistica o se cominciarne un’altra della mia vita“.

LEGGI ANCHE: Gascoigne fermato al supermercato: non ha pagato una bottiglia di vino

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.