Fischia quattro rigori nella stessa partita: arbitro sospeso a vita

Natale da dimenticare per Hicham Tiazi, arbitro quarantaquattrenne del Marocco. L’uomo è stato sospeso a vita per aver fischiato quattro rigori nella stessa partita e, tre di questi, a favore di una sola squadra. Un comportamento giudicato sospetto. Lo scorso weekend l’Olympique Club de Khouribga e il Club Athletic Youssoufia Berrechid si sono affrontate allo stadio Complexe OCP di Khourigba per la nona giornata del Botola, massima serie marocchina di calcio. I padroni di casa dell’Olympique vincono 4-1 e conquistano l’undicesimo posto in classifica, mentre gli ospiti rimangono fermi al penultimo posto. Un gara che ha creato molti malumori ma sopratutto sospetti per i troppi rigori concessi.

LEGGI ANCHE: Tottenham-Chelsea, tifoso cambia squadra e maglia durante il match

Fischia quattro rigori: arbitro sospeso a vita

Tre delle quattro reti dell’Olympique sono state siglate da Reda El Hajhouj, ma la particolarità è che sono state realizzate tutte dagli 11 metri. L’unico gol messo a segno dal Club Athletic è arrivato anch’esso su rigore. Quattro penalty che hanno messo in discussione il lavoro del direttore di gara, Hicham Tiazi. La federcalcio del Marocco (FRME) ha preso così dei provvedimenti molto seri. Alla Vigilia di Natale ha comunicato di aver squalificato a vita l’arbitro. Il quarantaquattrenne, come spiegato nel comunicato ufficiale diffuso dalla federcalcio marocchina, è stato sospeso per via dei gravi errori di arbitraggio che hanno influenzato l’esito della partita. La FRME si riferisce in particolare ai tre rigori concessi ai padroni di casa nel corso dei novanta minuti di gioco.

LEGGI ANCHE: Hulk lascia la compagna per mettersi con la nipote della donna (FOTO)

L’arbitro, dunque, non potrà più esercitare la professione per aver fischiato quattro rigori definiti altamente discutibili. La partita, nonostante sia stata caratterizzata da “gravi errori tecnici”, non verrà ripetuta. La vittoria da parte dell’Olympique Club de Khouribga è stata infatti archiviata regolarmente e non è stata presa in considerazione la possibilità di farla ripetere. I provvedimenti della federcalcio del Marocco hanno colpito solamente il povero Hicham Tiazi, che ora non potrà più continuare la sua carriera sul terreno da gioco. 

LEGGI ANCHE: Jesus: “Aguero? Non è più giovane, questo è il mio momento”

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA