Il Milan scarica Borini: il Genoa lo vuole ma lui pensa allo studio

Il Milan scarica Borini: l’esterno è ufficialmente sul mercato data la scadenza del suo contratto a giugno 2020. I rossoneri hanno già un accordo col Genoa, ma il giocatore aspetta la chiamata del Crystal Palace. Vorrebbe tornare a giocare in premier League per accontentare la moglie inglese, che al mare di Genova preferisce il Tamigi di Londra. Eppure Fabio ha un altro sogno nel cassetto: diplomarsi.

LEGGI ANCHE – De Jong pentito della scelta Barcellona? “La premier è superiore”

IL MILAN SCARICA BORINI

Cresciuto nelle giovanili del Bologna, Fabio Borini si è trasferito al Chelsea non ancora maggiorenne. Ha dovuto interrompere gli studi per inseguire il sogno di diventare un calciatore professionista. Nel 2011 torna in Italia nella Roma dove ben figura segnando 9 reti in 24 presenze. Brendan Rodger lo vuole fortemente al Liverpool la stagione successiva e i Reds sborsano 15 mln complessivi per acquistarlo. Una trattativa di certo non epocale per la squadra inglese ma che getta le basi per i futuri rapporti d’amicizia tra i due club che negli ultimi anni hanno visto Salah e Alisson percorrere il percorso inverso a quello di Borini.

LEGGI ANCHE – Duvan Zapata malato di Atalanta: “Mi stavano per cacciare da un ristorante”

Nella sua seconda esperienza britannica, l’ala rossonera conosce la modella Erin O’Neill che sposa nel 2015. Proprio quest’ultima potrebbe essere la causa del suo terzo ritorno in premier league. D’altronde nel Sunderland, nella stagione 2015-2016, Borini ha giocato la sua ultima buona stagione. Il suo apporto al Milan è stato discutibile e per questo motivo il rapporto coi rossoneri potrebbe interrompersi prima della scadenza del contratto. Fatto sta che Fabio ha la testa principalmente allo studio, come ha confermato in una recente intervista a Milan TV:Sto cercando di prendere il diploma perché sono andato presto in Inghilterra e non ho potuto studiare. Indirizzo geometra, poi vorrei fare architettura”. Borini ha dunque le idee chiarissime sul suo futuro lontano dai campi, meno su quelle riguardanti il calcio. E se smettesse di giocare? Sembra una follia considerando che ha solo 28 anni, ma Riccardo Perpetuini, ex talento delle giovanili della Lazio, ha lasciato il calcio a soli 26 anni per concludere gli studi odontoiatrici e iniziare una nuova carriera professionale.

LEGGI ANCHE – 26 anni dopo si rigioca la finale di Usa ’94 Italia Brasile: sarà di nuovo Baresi contro Romario

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA