Home » Ottavi di Champions League: Il pronostico dei Bomber
Champions League

Ottavi di Champions League: Il pronostico dei Bomber

Ci siamo. Finalmente è giunta l’ora di disputare gli ottavi di finale di Champions 2019/20. Noi vogliamo provare a dirvi come finirà. Ecco il pronostico dei Bomber…

IL PRONOSTICO DEI BOMBER

PSG – BORUSSIA DORTMUND

Il verdetto qui pare abbastanza scontato. Il PSG gioca la seconda in casa, ha inserito perfettamente un terminale pericolosissimo come Mauro Icardi, e più in generale possiede un organico chiaramente superiore in ogni reparto. Neymar e Mbappé, molto discussi nell’ultimo periodo, sono chiamati a non deludere. questa campagna europea potrebbe essere decisiva per il futuro prossimo del club francese. PASSA IL PSG.

LEGGI ANCHE: Furia Ozil: sostituito da Ljungberg reagisce così (VIDEO)

REAL MADRID – MANCHESTER CITY

Il confronto più sfizioso di questo turno. Il Real era chiaramente la più scomoda seconda classificata da pescare. L’urna di Nyon ha messo Guardiola di fronte a un vero e proprio bivio. Quest’anno la Premier sembra ormai definitivamente sfuggita in favore del Liverpool, e l’Europa deve finalmente diventare campo di conquista per i Citizens. La recente storia però preoccupa Pep. I suoi non hanno mai offerto un acuto nei turni a eliminazione diretta della competizione, sprecando l’anno passato un’occasione d’oro per raggiungere la finale di Madrid (Tottenham e Ajax erano ampiamente alla portata).

Aguero e compagni asfaltano le compagini inferiori, ma vanno letteralmente nel panico al cospetto di avversari quotati nelle notti di Champions. L’Etihad non sembra poi un terreno così ostico per gli avversari. La sorpresa potrebbe arrivare proprio qui. PASSA IL REAL.

ATALANTA – VALENCIA

In questo caso vogliamo premiare l’entusiasmo. Il Mestalla è un campo molto caldo, e la rosa del Valencia è superiore. Uno su tutti Rodrigo Moreno, calciatore di livello assoluto. Ma l’Atalanta sogna, e fa sognare un’intera città. Ha pescato il miglior abbinamento possibile, e sente di poter fare la storia. PASSA L’ATALANTA.

ATLETICO MADRID – LIVERPOOL

Un vero e proprio big match. Il Liverpool ha già messo in tasca quel titolo nazionale che mancava da 30 anni. La possibilità di vincere tutto è quest’anno serissima. Veloci, intensissimi, e letali, i Reds possono pensare di raggiungere la terza finale consecutiva.

L’Atletico, al contrario, sta vivendo una crisi d’identità. I talenti nella metà biancorossa di Madrid ci sono, ma mai come quest’anno sembrano fare fatica a esprimersi. Il baby fenomeno Joao Felix finora ha steccato. PASSA IL LIVERPOOL

CHELSEA – BAYERN

Altra sfida di grande caratura. Il Chelsea ha giovani talenti davvero interessanti, e Lampard può dare entusiasmo. Il Bayern pare tuttavia troppo più forte e preparato. Lewandowski potrà far danni profondissimi alla spesso rivedibile retroguardia Blues. PASSA IL BAYERN.

LIONE – JUVENTUS

I francesi hanno perso per il resto della stagione Memphis Depay, leader e miglior giocatore della squadra. I due organici per spessore, talento ed esperienza non sono paragonabili. La Juventus aveva pescato bene nell’urna di Nyon. Il momento di forma dei bianconeri è però tra i più bassi degli ultimi anni. PASSA LA JUVENTUS.

TOTTENHAM – LIPSIA

Lassù qualcuno ama Mou. Insieme al Valencia i tedeschi erano i vincitori di gruppo più abbordabili. Gli Spurs hanno talento a pacchi, e tutte le possibilità di raggiungere i quarti di finale nonostante il tumultuosissimo avvio di stagione. Il Lipsia è forte, ben organizzato, e ha inserito nel suo organico i talenti Dani Olmo e Angelino. Con ogni probabilità i tedeschi sono ancora privi degli alti necessari per imporsi a questi livelli. Il Tottenham non fa paura, ma dovrebbe farcela. PASSA IL TOTTENHAM.

NAPOLI – BARCELLONA

Agli uomini di Gattuso è andata davvero male. I recenti confronti con i campioni del Liverpool hanno confermato la vocazione di questo Napoli alla singola grande prestazione in Europa. Il Barcellona forse non è imbattibile, ma resta straripante di talento e lunghissimo nonostante l’infortunio di Luis Suarez. Il ritorno al Camp Nou lascia sempre poche speranze, anche se nella gestione Setien fa meno paura che in passato. Gli azzurri devono aggrapparsi proprio a questo, per mettere sul piatto risorse che non pensano nemmeno di avere. Il favore dei pronostici va comunque ai catalani. PASSA IL BARCELLONA

LEGGI ANCHE: Tevez: “Mi deridevano per la mia auto, Rooney mi diede una Lamborghini”