Home » Ludogorets, negativi i test per il Coronavirus dopo trasferta di Milano
News

Ludogorets, negativi i test per il Coronavirus dopo trasferta di Milano

Il Ludogorets fa sapere, attraverso i propri canali social ufficiali, che il secondo test per il coronavirus effettuato su giocatori e staff dopo la trasferta di Milano è risultato negativo per tutti. Ora i bulgari potranno tornare ad allenarsi. La formazione della città di Razgrad era sbarcata a Milano lo scorso 26 febbraio per il ritorno dei sedicesimi di Europa League contro l’Inter. Mascherine sul viso e guanti alle mani. Così si erano presentati i bianconeri, sia nel tratto che separa la discesa dal pullman all’ingresso in hotel, sia in un San Siro deserto. Accorgimenti inutili che la squadra bulgara ha scelto comunque di adottare. Ma il Ludogorets, in preda ad una vera e propria psicosi relativa ad un possibile contagio, ha scelto di fare di più. 

LEGGI ANCHE: Calciatrice si lussa rotula, la rimette in posizione e continua a giocare

Ludogorets, negativi i test per il Coronavirus

Al rientro in Bulgaria, come fa sapere la stessa società attraverso i propri canali social, i giocatori e lo staff tecnico hanno effettuato il test per il Coronavirus. Due tamponi in tutto, risultati negativi. Ora la squadra potrà tornare tranquillamente ad allenarsi: 

LEGGI ANCHE: Valladolid, la squadra vince e Ronaldo compra regali ai giocatori

ll Ludogorets segnala che il secondo test per il Coronavirus della delegazione del club che ha viaggiato a Milano per la partita con l’Inter è negativo. Negli ultimi giorni, la squadra è stata ospitata al centro nazionale, dove ha aspettato un periodo necessario per un secondo test per dare una garanzia del 100 % che nessuno è stato contagiato. Quindi, la partita con Arda è stata posticipata. Il PFC Ludogorets ripristina il normale processo sportivo e inizia a prepararsi per la prossima partita. La dirigenza esprime un ringraziamento speciale al governo bulgaro, all’Accademia militare-Medical, quartier generale della crisi, per la cooperazione e l’empatia nella conservazione della salute dei giocatori, allenatori e dipendenti. PFC Ludogorets ringrazia tutti coloro che hanno viaggiato a Milano per la loro professionalità. Così come le famiglie e parenti dei giocatori di calcio, allenatori e dipendenti per il sostegno e comprensione”.

LEGGI ANCHE: Posta una foto al giorno di Florenzi per 8 mesi, riceve la maglia autografata